politica

Ospedale, esposto ai carabinieri

 

Prosegue la battaglia del Movimento 5 Stelle a difesa del 'San Matteo degli Infermi'. Ora palla alla Procura per le relative indagini

 

La deputata del MoVimento 5 Stelle, Emma Pavanelli, ha presentato un esposto ai Carabinieri di Roma sulle gravi carenze documentali della Regione Umbria in merito alla richiesta di deroga del Punto nascite di Spoleto. In una nota congiunta con il consigliere regionale Thomas De Luca, l'assessora al Comune di Spoleto Agnese Protasi e i consiglieri Samuele Bonanni ed Enrico Morganti, gli esponenti pentastellati comunicano che l'esposto è stato già inviato alla Procura per le relative indagini.

"La battaglia per la comunità di Spoleto e la riapertura del Punto nascite dell'ospedale San Matteo degli Infermi va avanti - dichiarano - la chiusura di un presidio fondamentale per una vastissima area del territorio umbro è semplicemente inaccettabile. Una precisa scelta politica della Regione Umbria nascosta dietro una richiesta di deroga inviata al Ministero della Salute allegando una documentazione solo parziale delle attività svolte dal Punto nascita, senza contare che i numeri sono stati sicuramente inficiati dalla conversione in Covid hospital durante la pandemia Covid-19. Chiudendo un Punto nascite la Regione ha tolto di mezzo un reparto di ginecologia che serve a donne di tutte età ed eliminato il reparto e i medici di Pediatria che dovrebbero occuparsi di curare i neonati. Un danno enorme a migliaia di famiglie costrette a lunghi viaggi della speranza per recarsi in altri ospedali con il rischio di incappare in qualche emergenza spiacevole" concludono.



I commenti dei nostri lettori

Aurelio Fabiani

1 anno fa

Pino Alimenti, metterci la faccia come Giano bifronte. Una gamba di qua e una di là della barricata. Uno sguardo alla piazza, dal consiglio regionale e l'"esposto" ai CC di Roma, e uno sguardo al Palazzo Comunale, col sostegno alla Giunta Sisti, che sostiene Terzo Polo Ospedaliero così com'è che cancella Emergenza Urgenza, Punto nascite, pediatria e cardiologia h 24. Non serve un esposto ai carabinieri ma coraggio politico: scendere dalla carrozza del Sindaco pro terzo polo, dove siede il M5S accanto ai Renziani e al PD. Firmato Uno di quelli più rissosi

elel

1 anno fa

L'elettore di destra lo sa che è stata proprio "la sua parte", regionale e nazionale, ad accelerare la chiusura del nostro ospedale? Perché si congratula? ... già, dimenticavo, "loro" sì che sono democratici ed obbiettivi, come i 5 Stelle d'altronde!

comitato 19 giugno

1 anno fa

Forza, avete ragione dal punto di vista politico e da quello amministrativo. Spoleto dimostri di essere con voi!

Pino Alimenti

1 anno fa

Bravi i 5 stelle. Sull'ospedale di Spoleto, che ne dica qualcuno di più rissoso, sono gli unici a metterci decentemente la faccia. Da elettore di destra mi congratulo con loro.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.