politica

'Foligno ha scippato tutti i servizi'

 

Continuano le polemiche riguardanti il futuro dell'ospedale di Spoleto. Il PD a gamba tesa su Foligno: 'Vuole anche il distretto sanitario'

 

"La città di Foligno ancora una volta dimostra che, per quanto la riguarda, il territorio della Valle Umbria Sud finisce a Sant'Eraclio". Ad intervenire sulla realizzazione del terzo polo sanitario è il Pd.
 
"Sulla questione del Distretto sanitario scatena un vero e proprio casus belli pretendendo che venga fatto a casa loro non paghi di aver scippato tutti i servizi ospedalieri, non paghi di aver realizzato il loro ospedale nel posto più infelice e inospitale per sé stessi e per il resto del territorio. Il Partito Democratico di Spoleto dice basta! Dal Consiglio comunale aperto è giunta forte, dalla nostra città e soprattutto dai sindaci della Valnerina, la richiesta bipartisan di avere a Spoleto la sede del Distretto con la Presidente Tesei che si è mostrata d'accordo su tale scelta. Il campanilismo sfrenato dei folignati ha da sempre vanificato ogni reale tentativo di integrazione tra i tre territori dell'area, ma stavolta si sta passando il segno".
 
"Se non si farà una precipitosa marcia indietro, ricordiamo a Foligno che siamo equidistanti con Terni e che da molto tempo la nostra città chiede, attraverso un comitato sempre più ascoltato, di cambiare provincia proprio per non avere più il peso del campanilismo opprimente dei folignati. Il Partito Democratico di Spoleto ricorda quanto detto nel consiglio comunale aperto: Foligno e Spoleto hanno bisogno del reciproco appoggio. Ma non è così. Spoleto ha molto meno bisogno di Foligno di quanto quella città ha bisogno di noi. Il Partito Democratico di Spoleto non farà sconti su questo tema. Saremo fermi, decisi e pronti a mettere in campo ogni azione che non permetta ulteriori atti di superbia ai danni della nostra città e dei territori che ad essa fanno riferimento".

 



I commenti dei nostri lettori

Luigi cintioli

12 giorni fa

La colpa è nostra , non dovevamo lascare il PD nelle mani di politicanti di scarsa intelligenza Concordo pienamente con il commento di Aurelio Fabiani e del Sig (la debolezza del pd) Cari del PD ovvero partito decaduto Vi voglio dedicare questa frase “Il successo dipende dalla preparazione precedente, e senza una tale preparazione c'è sicuramente il fallimento.” Confucio Luigi cintioli

x Clair

13 giorni fa

Non è chiaro il contenuto del tuo intervento. Da esso si deduce che ad essere depauperato sia l'ospedale di Foligno. Lo descrivi ridotto in condizioni peggiori di quello di Spoleto. Per favore, puoi chiarire meglio qual è la situazione? Perché se fosse realmente come dici tu possiamo unire le nostre forze,(spoletine e folignate), per opporci a un comune avversario.

Clair

13 giorni fa

Se abbiamo scippato,come dite, dove abbiamo messo le cose. Il nostro ospedale è depauperato di tutti i servizi. Andiamo insieme a vedere come si fa a ridurre un ospedale come è ridotto il nostro. vi prego, prima di parlare.....

La debolezza del PD

14 giorni fa

La debolezza del PD è che negli anni in cui ha amministrato non ha mantenuto le sue promesse fatte, ha ignorato i problemi dei cittadini, se n'è fregato di tutto e di tutti e ha badato solo agli affari dei suoi parlamentari. Quindi, non c'e da meravigliarsi se nessuno più gli crede. E non bastano solo i comunicati per riconquistare l'elettorato perso, ne tanto meno le lacrime versate fuori luogo. Chi è rimasto deve schierarsi sul campo di battaglia personalmente, combattere fianco a fianco con gli altri soldati rimasti e, per mostrarsi valorosi, subire qualche ferita. Altrimenti il PD può tanto cantare "Una lacrima sul viso" che nessuno più gli crede. Rischiando di essere un "Boby Solo", (cagnolino), nel deserto.

enzo ercolani

14 giorni fa

fino ad oggi non ho visto un PD spoletino combattivo nei confronti dei soprusi non tanto di Foligno quanto della Regione. vedremo cosa succederà. Certamente il consiglio "aperto" del 12 ha mostrato un bello scollamento con la Piazza. Non per niente qualcuno sta pensando di cambiare nome al Partito: quel "democratico" stona maledettamente...

Roberto

14 giorni fa

Meglio tardi che mai. Finalmente si comincia a capire che è ora di riequilibrare il territorio regionale.

Più che uno scippo è stata una consegna.

15 giorni fa

Non è Foligno che ha scippato i servizi sanitari ospedalieri di Spoleto bensì sono stati i partiti politici spoletini a farseli scippare nel tempo, e tra questi anche il PD. Se anziché dormire mentre si stavano prendendo decisioni importanti in merito, i diversi partiti e i numerosi partitini della città, (quasi uno per famiglia), fossero stati più attenti a quello che si stava profilando, forse oggi questa città non starebbe a recriminare su quello che si dice che gli è stato scippato. Che in fondo uno scippo non è perché si tratta solo di negligenza politica di chi l'ha amministrata negli anni trascorsi e, in un altro verso, di chi la sta amministrando tutt'ora.

Andrea 78

15 giorni fa

Aspettiamo ancora un po più per cambiare provincia.....dispiace dirlo ma ce lo meritiamo confiniamo con terni ma stiamo in provincia di perugia credo sia l'unico caso in italia

OPEN YOUR EYES

15 giorni fa

Veramente ridicoli, per 50 anni conniventi con gli scippi, adesso a frittata fatta, si lamentano. Per 50 anni li avete abituati a scipparci tutto, ora continuano e noi Spoletini per 50 anni siamo stati abituati a farci scippare tutto e continueremo così. L'unico Sindaco che aveva le palle per tenere testa a questa gentaglia De Agustinis è stato mandato a casa. L'unico che poteva tenergli testa con la legge, adesso è la solita politica che comanda, quindi do ut des, peccato che il "do" è di Spoleto e il "des" è personale.

Aurelio Fabiani

15 giorni fa

Un comunicato demenziale, di un campanilismo dell'immagine miope di chi vede uffici là dove noi vediamo servizi per i cittadini. Ma come si fa ad arrabbiarsi per lo "scippo" folignate del Distretto e a inchinarsi per la sottrazione di servizi ospedalieri fondamentali per la salute della popolazione. Con quella reazione tipicamente infantile che più o meno fa così: se mamma (Foligno) non mi dà il Distretto, allora vado da papà (Terni), così impari. Non ci eravamo sbagliati, questi signori si sono venduti Emergenza Urgenza e Reparto Maternità per barattarla col Distretto. Ma non capiscono neanche l' A B C della politica che viaggia con i rapporti di forza, politici, economici, istituzionali, governativi. E se i vicini di casa vogliono tutto, quando sono più potenti di te, si prendono tutto. A meno che tu non ci metti quello che hai, che hai di più caro, la disprezzata piazza, il popolo lasciato fuori dalla porta, senza parola, ferito e umiliato, che quando vuole è capace di rovesciare il tavolo del gioco. Ma " cari" piddini, si fa per dire, il sangue del popolo si versa solo per ciò che serve al popolo, non per uffici e favori, ma per i servizi sanitari e sociali di cui il popolo ha bisogno. E tali, nella " guerra" in atto, per Spoleto si chiamano Emergenza Urgenza, Cardiologia h 24 per un Pronto soccorso veramente pronto, Ostetricia e Pediatria. Perciò, No al baratto Uffici in cambio di Servizi Ospedalieri. Siete ancora in tempo per imboccare la strada che dalle Piazze il Popolo vi urla di prendere. Con voi o senza di voi andiamo avanti più determinati che mai. Se volete aiutare la vostra città siete ancora in tempo; e...... risparmiateci i vostri lamenti, chi è responsabile del proprio male pianga se stesso, in silenzio.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.