società

Le frazioni verso il rilancio

 

Assegnati i lavori di rigenerazione urbana che consentiranno di riqualificare Azzano, Bazzano, Poreta, San Giacomo e Eggi

 

Assegnati gli interventi di rigenerazione urbana di 5 frazioni del territorio finanziati dal Fondo complementare al Pnrr dedicato alle aree terremotate per una spesa complessiva pari a oltre 2 milioni di euro. Il primo lotto comprendente Azzano, Bazzano e Poreta, in particolare, è stato aggiudicato alla ditta Esseti srl sistemi e tecnologie per un importo pari a 581.240 euro oltre Iva. Del secondo secondo blocco di lavorazioni, che interesseranno San Giacomo e Eggi, se ne occuperà invece il costituendo raggruppamento temporaneo di imprese formato dalla Agricola f.lli Annibali s.r.l. e dalla Gardenland di Bocci Novello la cui offerta (circa 443 mila euro) ha battuto quelle presentate dagli altri due operatori che hanno partecipato alla proceduta negoziata avviata dal Comune ad inizio dicembre. 

I vincitori avranno a disposizione 150 giorni “naturali e consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna” per effettuare le operazioni previste ed ora si attende soltanto la data di apertura del cantiere. Intanto, è stato già annunciato in che cosa consisteranno le operazioni in programma. Ad Azzano, nello specifico, il cantiere interesserà l’area esterna dell’ex scuola fino alla chiesa dei Santi Lorenzo e Caterina nonché parte della viabilità in modo tale da riconfigurare “gli spazi sotto l’aspetto della sostenibilità sociale e ambientale”. 

A Bazzano e Poreta sono previsti: il rifacimento della pavimentazione esistente, il potenziamento degli impianti di illuminazione, l’attivazione di un sistema di raccolta delle acque meteoriche e l’installazione di arredo urbano. A San Giacomo l’Am-ministrazione conta di avviare una complessiva rigenerazione urbana davanti al bocciodromo comu-nale. La ridefinizione degli spazi in questione “permetterà non solo di riqualificare il parcheggio ma anche di prevedere la realizzazione di una piazza vicino ai giardini, migliorando l’arredo urbano con l’istallazione di nuovi elementi e di un’illuminazione ecosostenibile”.

A Eggi, infine, il restyling interesserà l’area tra l’attuale sede dell’Arci e la chiesa di San Michele Arcangelo nonché quella antistante la porta urbica. Tanti interventi, ideati al fine di far tornare protagoniste le frazioni.



I commenti dei nostri lettori

Ignazio

15 giorni fa

Buongiorno Spoleto e grazie all'Amministrazione Comunale per aver inserito nella riqualificazione la frazione di San Giovanni di Baiano !!! Caro signor Sindaco Lei non si ricorda mai quando in campagna elettorale è venuto qui a San Giovanni di Baiano per proporre le sue iniziative, per la nostra frazione, in caso di sua elezione ... Io c'ero e mi ricordo bene, mantenga i suoi impegni per favore.

genny

15 giorni fa

Come al solito anche dopo ripetuti e reiterati appelli la località Fabbreria rimane scollegata da ogni centro alimentare, la popolazione anziana è completamente lasciata a se stessa specie chi non ha o non può guidare la macchina. Vorrei sapere anche dal Sig. Sindaco che cosa vuole fare di quella spianata di cemento che d'estate diventa una fornace . Sarebbe auspicabile un centro commerciale comprensivo di centro di aggragazione per la popolazione. Non pretendo una risposta ma una presa di coscienza!!!

Cittadino di quei paraggi.

16 giorni fa

Condivido l'annotazione di Gianni Angelini: Santo Chiodo ancora nulla.

GIANNI ANGELINIg

16 giorni fa

E ancora una volta SANTO CHIODO viene dimenticato,alle prossime elezioni ci dimenticheremo anche noi di questa amministrazione.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.