cultura e spettacolo

Rinasce la ‘Domenica dei Sogni’

 

Il Comune ha definito il cartellone della prossima edizione della rassegna: 5 spettacoli previsti, debutto il 3 dicembre con 'Chi ha rapito Babbo Natale'

 

Prende forma la prossima edizione de “La Domenica dei Sogni”. I dettagli sono contenuti nella determinazione dirigenziale n. 1005 pubblicata nell’albo pretorio: il cartellone comprenderà 5 spettacoli in scena al teatro Nuovo Menotti. La rassegna, in particolare, verrà inaugurata il 3 dicembre da “” a cura della compagnia “Teatro Verde” mentre il 18 dicembre andrà in scena “Sapore di sale - Odissea di una sardina” a cura de “La Baracca – Testoni ragazzi”. Il 15 gennaio sarà la volta di “Pinocchio” messo in scena dalla Fondazione TRG onlus, a cui farà seguito “Celeste - La fiaba dei colori” de “La Piccionaia”. Gran finale poi il 12 marzo con “Annibale. Memorie di un elefante” che vedrà protagonista il centro di produzione teatrale “Teatro Gioco Vita”.

Un programma, secondo l’Ente, composto da “spettacoli di alto livello artistico, con importanti messaggi sociali e culturali ed educativi che rispondono agli standard che l’Amministrazione richiedeva per un cartellone di prosa per ragazzi”. La manifestazione, in passato, ha sempre riscosso un “ottimo consenso tra la cittadinanza per l’alto valore educativo e sociale che riveste” e rappresenta un “investimento enorme nella crescita dei piccoli in cui il Comune crede fortemente, convinto che il teatro è divertimento, è gioia, è momento di crescita e formazione nel rispetto della tradizione culturale che ci appartiene da millenni”.

Da qui l’idea della Giunta di riorganizzare la Domenica dei Sogni, ideata nel 2009 da Vincenzo Cerami. “I bambini, entrando a teatro con le loro famiglie, si confrontano sin da piccoli con i valori universali dell’arte e la cultura, in un contesto di armonia e complicità tra generazioni”.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.