politica

Ospedale, il commento di Lucidi (Lega)

 

Il senatore analizza i numeri del 'San Matteo degli Infermi': 'Continuare a lavorare per la riorganizzazione del sistema sanitario locale'

 

“La nota pubblicata dall’Usl Umbria 2 conferma analisi e considerazioni che da mesi ho fatto riguardo la situazione dell’Ospedale di Spoleto, il San Matteo degli Infermi; una nota che indica sempre la direzione della migliore integrazione possibile tra due poli sanitari; non è possibile infatti mantenere la qualifica di Dipartimento di emergenza accettazione (DEA) di primo livello senza procedere ad un processo di integrazione con il nosocomio di Foligno”. A parlare è il senatore della Lega Stefano Lucidi. 

“La questione centrale rimane sicuramente quella numerica, sviscerata nella nota con semplicità e trasparenza; l’ospedale di Spoleto infatti ha un bacino di utenza di circa 62 mila abitanti, un numero purtroppo molto inferiore rispetto ai 150 mila minimi previsti dal decreto ministeriale 70/2015. Al fattore demografico è necessario poi aggiungere quello di utilizzo della struttura, in quanto nel medesimo decreto si specifica che un DEA dovrebbe avere un numero di accessi annuali appropriati superiore ai 45 mila e l'ospedale cittadino arriva a malapena intorno ai 25 mila, con un trend confermato anche nei primi mesi del 2022”.

Questi numeri, per Lucidi, “sono senza dubbio eloquenti e confermano e consolidano la base dalla quale partire, o meglio continuare a lavorare per l’ottimizzazione e riorganizzazione del sistema sanitario locale. Tutto ciò conferma quindi necessario un processo di integrazione, che prevede quindi una razionalizzazione delle attività nelle due strutture che andranno a formare dunque un unico Presidio Funzionale sede di DEA  I° livello”.

“Questo è senza dubbio un grande passo in avanti, in linea con le parole della Presidente Tesei e dell’Assessore Coletto, che va, finalmente, verso quel processo di unione che da troppo tempo era rimasto nel cassetto di chi ci ha preceduto al governo della Regione. Da ultimo trovo positivo anche il commento circolato in queste ore, a valle dell’incontro tra l’assessore Coletto e lo Spoleto City Forum. Questi ultimi dichiarano esaustive le risposte dell’assessore sui temi: punto nascite; sul documento della commissione paritetica; sul livello DEA 1”.



I commenti dei nostri lettori

AMO SPOLETO

19 giorni fa

Semplicemente avvilente.... Questo Signor Lucidi, che evidentemente tanto lucido non è, non perde occasione per dire sciocchezze, oltretutto su argomenti di fondamentale importanza come il futuro del nostro ospedale. Mi voglio augurare che questo Signore non rientri nuovamente nelle grazie di quei miracolati prossimi eletti nelle fila della lega con quel 13% piuo meno di consensi rimasti...

Sornec

19 giorni fa

Ma questo lucidi chi è? Somiglia ad uno dei 5 stelle. Mi ricordo che era un convito anti leghista. Per fortuna tra un paio di mesi smetteremo di pagargli lo stipendio. Per la pensione da parlamentare non potremo fare nulla. La prenderà. Ma si tratta di un gesto sociale. Dobbiamo sostenere gli sfortunati.

Elel

20 giorni fa

"Non mi fido più della Tesei"? Ma come hai fatto a fidarti prima...! l'hai votata? e che t'aspettavi?

spoletino

20 giorni fa

Ma veramente questo sig Lucidi ha una mente eccezionalmente lucida Ci mancava questo intellettuale della nuova politica che vuole gestire il paese,che spoletino di razza.Ecco perchè la nostra città è in sofferenza continua, eleggiamo questi personaggi sono dei voltagabbana e di una sottocultura della politica. I spoletini lo ringraziano vivamente per ciò che il sig Lucidi si stà impegnando per l'ospedale San Matteo degli Infermi di Spoleto . Per favore quando il popolo e speriamo a breve ,ti caccera dallo scranno di senatore del nostro paese Italia provveda con il suo grandioso vitalizio a cambiare città , nom meriti la nostra amata città di Spoleto per la quale in questi anni del tuo mandato non ti sei mai speso del tuo impegno politico

Leonelupo

21 giorni fa

Non starei così tranquillo e sereno senatore....della tesei non mi fido più.... Spoleto e la valnerina devono riavere l'ospedale

OPEN YOUR EYES

21 giorni fa

Ma quanto sei bravo disonorevole lucido (com'è che te chiami già ci siamo dimenticati di te...). Se dopo 10 anni di depauperamento dell'Ospedale adesso ci sono pochi accessi è perchè i servizi sono sempre meno e con meno prospettive. Ma che pensi che siamo tutti stupidi?! Un dottore con la valigia in mano, un altro pensionato, un altro che ti da appuntamento dopo 2 anni. Te la devi smettere di prendere in giro i cittadini, con il tuo sorrisetto e i tuoi 15mila euro di stipendio per cui ti puoi curare anche in Svizzera, altrimenti prima o poi qualcuno si arrabbia. Ci vediamo a Settembre....

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.