cultura e spettacolo

Stagione lirica, svelato il cartellone

 

Cinque nuovi allestimenti in scena dall’11 agosto al 24 settembre a Spoleto e nei principali teatri dell’Umbria

 

Il mese di agosto è ormai alle porte e così la 76ma Stagione Lirica Sperimentale di Spoleto e dell’Umbria che aprirà con la consueta kermesse musicale Eine Kleine Musik 2022 al Teatro Caio Melisso, in collaborazione con il Comune di Spoleto nell’ambito della manifestazione Accade d’estate a Spoleto [anteprima aperta al pubblico: giovedì 11 agosto, ore 20.30 - spettacoli: venerdì 12 agosto, ore 18.00; sabato 13 agosto, ore 12.00 e ore 20.30]. In scena LA TRAGÉDIE DE CARMEN, un adattamento della celeberrima opera di George Bizet, realizzato nel 1981 da Marius Constant, Jean-Claude Carrière e Peter Brook. Direzione musicale del maestro Carlo Palleschi e regia di Alessio Pizzech.

“Un titolo che quest’anno cade a proposito - commenta il direttore artistico Michelangelo Zurletti - un omaggio a Peter Brook, il grande regista britannico da poco scomparso che è stato coproduttore di questo particolare rifacimento di Carmen”. In occasione della Stagione Lirica Regionale 2022, l’opera sarà poi rappresentata all’Auditorium San Domenico di Foligno [mercoledì 21 settembre, ore 20.30], al Teatro degli Illuminati di Città di Castello [giovedì 22 settembre, ore 20.30], al Teatro Comunale di Todi [venerdì 23 settembre, ore 20.30] e al Teatro Sergio Secci di Terni [sabato 24 settembre, ore 20.30].

In prima mondiale su libretto di Giorgio Strehler, LA PORTA DIVISORIA è l’opera che inaugurerà ufficialmente la stagione di quest’anno. In scena al Teatro Caio Melisso di Spoleto venerdì 2 e sabato 3 settembre, alle ore 20.30, e domenica 4 settembre, alle ore 17.00. Musica di Fiorenzo Carpi e finale di Alessandro Solbiati, trascrizione di Matteo Giuliani. Direzione musicale del maestro Marco Angius. 

“La porta divisoria è un puro distillato di teatralità - afferma il regista Giorgio Bongiovanni - in cui l’arte di Strehler e la musica di Carpi sfruttano a pieno la potenza tragicomica del capolavoro di Kafka per raccontare in pochi, leggeri tratti, le ridicole debolezze di una umanità che si serra dietro una porta”. 

Sempre sul palco del Caio Melisso seguiranno gli Intermezzi del ‘700 nei giorni di venerdì 9 e sabato 10 settembre, alle ore 21.00 e domenica 11 settembre, alle ore 17.00. La serata - frutto dell’ormai consolidata collaborazione con il Centro Studi Pergolesi dell’Università di Milano - vedrà in scena due intermezzi di scuola napoletana: LA FRANCHEZZA DELLE DONNE di Giuseppe Sellitti su libretto di Tommaso Mariani, prima rappresentazione in tempi moderni nell’edizione critica di Antonio Dilella, e L’AMMALATO IMMAGINARIO di Leonardo Vinci, nell’edizione critica di Gaetano Pitarresi. Direzione musicale del maestro Pierfrancesco Borrelli, regia e allestimento scenico di Andrea Stanisci. 

OPERALIEDER - LE DONNE, I CAVALLIER, L’ARME, GLI AMORI si terrà mercoledì 14 settembre, alle ore 21.00 nella Sala Monterosso del Complesso di Villa Redenta a Spoleto. Musiche di Gustav Mahler. Ideazione e coordinamento di Enrico Girardi, con luci di Eva Bruno. 

La stagione si concluderà con un nuovo allestimento del DON GIOVANNI di Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte al Teatro Nuovo di Spoleto nei giorni di venerdì 16 (I rappresentazione) e sabato 17 settembre (II rappresentazione) alle ore 20.30 e domenica 18 settembre (III rappresentazione) alle ore 17.00. Nei giorni di martedì 13 settembre alle ore 18.00, mercoledì 14 settembre alle ore 16.00 e giovedì 15 settembre alle ore 18.00 si terranno le anteprime per studenti, anziani e associazioni. 

“Si tratta di edizione fresca, giovane, elettrica e frizzante della celebre opera buffa - annuncia il condirettore artistico del Lirico Sperimentale Enrico Girardi - finalizzata a valorizzarne la dimensione comica, senza però mortificarne i tratti drammatici”. Nell’ambito della Stagione Lirica Regionale 2022, l’opera sarà in scena anche al Teatro Morlacchi di Perugia nei giorni di lunedì 19 e martedì 20 settembre, alle ore 20.30. Direzione musicale del maestro Salvatore Percacciolo e regia di Henning Brockhaus.

Protagonisti della 76ma Stagione Lirica Sperimentale di Spoleto e dell’Umbria saranno i cantanti vincitori e idonei dei Concorsi 2021 e 2022, oltre a quelli che la Direzione artistica ha selezionato tra i cantanti che si sono presentati alle audizioni e cantanti vincitori delle scorse edizioni: Elena Antonini soprano, Veronica Aracri mezzosoprano, Alfonso Michele Ciulla baritono, Sara Cortolezzis soprano, Nicola Di Filippo tenore, Oronzo D’Urso tenore, Giordano Farina basso, Elena Finelli soprano, Ferruccio Finetti basso, Antonia Fino mezzosoprano, Maria Stella Maurizi soprano, Alessia Merepeza soprano, Milan Perisic baritono, Davide Peroni baritono, Alberto Petricca baritono, Giacomo Pieracci basso, Matteo Lorenzo Pietrapiana baritono, Carlo Eugenio Raffaelli tenore, Davide Romeo baritono, Tosca Rousseau soprano, Elena Salvatori soprano, Antonia Salzano mezzosoprano, Kyle Patrick Sullivan baritono, Federica Tuccillo mezzosoprano, Jennifer Turri soprano, Tamar Ugrekhelidze mezzosoprano, Simone Van Seumeren contralto e Roberto Manuel Zangari tenore.

Cantanti solisti, coro, orchestra e personale tecnico del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”.

I biglietti sono acquistabili presso le rivendite autorizzate Ticket Italia e online al seguente link: https://www.tls-belli.it/stagione-lirica-2022. Per informazioni scrivere a info@ticketitalia.com oppure chiamare i numeri 0743.222889 / 338.856272 / 0743.221645.

Le attività 2022 sono rese possibili grazie a Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia, Città di Castello, Foligno, Terni e Todi.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.