cronaca

Movimenti sospetti davanti un bar, interviene la polizia

 

Gli agenti hanno fermato un uomo (classe 1988) già noto alle forze dell'ordine

 

Mentre passeggiava in piazza Fratelli Cairoli aveva notato un uomo che, dopo aver introdotto le mani tra le grate di una saracinesca di un esercizio commerciale, era intento ad armeggiare in modo sospetto. Allarmata dalla circostanza, ha subito chiesto l’intervento della Polizia di Stato.
Nei pressi dell’attività commerciale gli agenti hanno trovato un uomo – successivamente identificato quale cittadino albanese, classe 1988 – che è risultato gravato dalla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Sentito dagli operatori in merito al suo comportamento, il 34enne ha spiegato di aver provato a collegare il caricabatterie del proprio cellulare in una presa della corrente situata tra la porta d’ingresso del bar e la saracinesca esterna. Gli agenti, a quel punto, hanno contattato la titolare dell’esercizio commerciale. Dopo aver riferito ai poliziotti di conoscere l’uomo e di non voler procedere nei suoi confronti, ha chiesto agli operatori di allontanarlo dal suo bar.

Informato dei profili di responsabilità della propria condotta, gli agenti hanno quindi invitato il 34enne ad allontanarsi e ad evitare di tenere simili condotte in futuro.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.