politica

Istituto 'Lanari', ripartono i corsi

 

La Ministra Lamorgese ha fornito rassicurazioni sul futuro della scuola di polizia: in arrivo nelle prossime settimane 8 mila unità di allievi agenti e altro personale

 

"La Ministra Lamorgese ha fornito rassicurazioni circa il futuro della scuola di Polizia di Spoleto come sede fondamentale per lo svolgimento dei corsi di formazione che erano stati interrotti a causa delle restrizioni determinate dal Covid”. Ad annunciarlo è stato il deputato umbro del PD Walter Verini, membro delle Commissioni Giustizia e Antimafia.

“Lo ha fatto nel corso di un incontro che le avevamo chiesto, in seguito alle preoccupazioni che ci erano state espresse innanzitutto dal sindaco Andrea Sisti e dal vicesindaco Stefano Lisci ( ai quali abbiamo riferito l'esito del colloquio al Viminale). Sindaco e Vicesindaco si erano fatti interpreti anche di quelle sollevate per gli stessi motivi da rappresentanti sindacali. Già in questo corrente mese di luglio e successivamente nei prossimi mesi di settembre e ottobre, ci ha riferito Luciana Lamorgese, circa ottomila unità di allievi agenti o altro personale di diversi livelli della Polizia di Stato parteciperanno a diversi corsi di formazione, ripristinando così a pieno ritmo quell'attività che era stata interrotta”.

Ciò non esclude “la possibilità che la sede della scuola di Spoleto conosca potenziamenti e diversificazioni di utilizzazione per altre attività (come prove concorsuali statali, magari attinenti alle attività delle forze dell'Ordine e della Sicurezza). Riteniamo, per ora, che quanto illustrato dalla Ministra circa la piena ripresa dello svolgimento dei corsi rappresenti un elemento significativo e di prospettiva non solo per la comunità spoletina e umbra, per il futuro della Scuola e la valorizzazione delle sue vocazioni, ma per la missione e l'attività generali del Ministero dell’Interno".



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.