società

Contributi per i profughi ucraini: le domande entro il 30 settembre

 

I bonus sono riconosciuti in quote mensili da 300 euro per un massimo di tre mesi

 

Entro il 30 settembre 2022 attraverso la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile, https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/ le persone in fuga dalla guerra in Ucraina possono richiedere un contributo di sostentamento per se stessi, per i figli e per i minori di cui hanno la tutela legale.

Il contributo, che ha l’obiettivo di offrire un primo sostegno economico in Italia, è riconosciuto in quote mensili da 300 euro per un massimo di tre mesi a partire dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea.

Al genitore o al titolare della tutela legale di un minore di 18 anni è riconosciuta anche una integrazione di € 150 al mese per ciascun minore. Per richiedere il contributo è necessaria la sentenza del tribunale italiano che ne attesti la condizione nei confronti del minore (ad esempio, un adulto che ha tutela legale di un minore potrà ricevere un contributo pari a 450 euro al mese).

Il contributo è destinato esclusivamente a chi ha trovato una sistemazione autonoma, anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti, per almeno 10 giorni al mese. Non è destinato se la sistemazione è presso strutture messe a disposizione dallo Stato.

Per inoltrare domanda il cittadino ucraino deve essere in possesso del codice fiscale rilasciato in Italia, di un numero di cellulare e di un indirizzo mail.

Chi avesse problemi nella compilazione della domanda online può rivolgersi allo Sportello Digipass, in via Busetti 28, prendendo un appuntamento tramite whatsapp al numero 335 1000221 o scrivendo all’email digipass.spoleto@comune.spoleto.pg.it.

Ci si può rivolgere anche allo Sportello Interculturale, in via Busetti 28, il martedì e il mercoledì dalle 15.30 alle 17.30, o il venerdì dalle 15.00 alle 18.00 quando sarà presente una mediatrice madrelingua. Per conoscere gli orari di apertura è possibile contattare gli uffici al numero 0743 218151 o all’email spoleto@cidisonlus.org.

Per ritirare il contributo il cittadino ucraino riceverà un sms di Poste Italiane e da quel momento sarà possibile ritirarlo in contanti presso qualsiasi sportello postale.



I commenti dei nostri lettori

sandro carlini

12 giorni fa

ma non gli bastano le armi?

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.