società

Tenta di accedere in tribunale con un coltello a forma di carta di credito, denunciato

 

Immediato l'intervento della polizia. Il 41enne ha alle spalle precedenti per lesioni e violenza sessuale

 

Nella giornata di ieri, a seguito di chiamata al numero di emergenza, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Spoleto sono intervenuti presso il locale Tribunale della Repubblica dove era stata segnalata la presenza di un uomo che, con un coltello, aveva tentato di superare i varchi di accesso allo stabile.

Gli operatori, giunti sul posto, hanno preso contatti con il personale addetto alla vigilanza del Tribunale che ha riferito ai poliziotti che l’uomo, mentre si accingeva a effettuare i controlli al metal detector, era stato trovato in possesso di un coltello a serramanico molto particolare. Il coltello, infatti, quando richiuso assumeva la forma di una carta di credito. Per questo era facilmente occultabile.

La vigilanza, a quel punto, ha subito allertato la Sala Operativa del Commissariato di Spoleto. Gli agenti hanno proceduto con l’identificazione dell’uomo, un 41enne con a carico precedenti per lesioni e violenza sessuale.

Sentito dai poliziotti, l’uomo si è giustificato dichiarando di essere un falegname e di utilizzare il coltello per motivi professionali. Ha poi raccontato che si era recato in Tribunale poiché parte in un procedimento civile e per distrazione aveva portato con sé il coltello.

Gli agenti, a quel punto, hanno sequestrato l’arma e deferito il 41enne all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.