politica

'Serve un deciso cambio di passo': l'attacco diretto alla Vus

 

Contestato l'operato della Valle Umbria Servizi, nel corso di un recente summit: 'Abbiamo bisogno di risposte e servizi immediati in merito alla raccolta dei rifiuti e allo spazzamento'

 

Si è tenuto questa mattina in video conferenza un incontro con Vus Valle Umbra Servizi, con il nuovo presidente Vincenzo Rossi e il direttore Marco Ranieri, per affrontare le tematiche inerenti al servizio di igiene ambientale del territorio. All'incontro hanno preso parte il Sindaco Nicola Alemanno e gli Assessori Giuliano Boccanera e Giuseppina Perla. Presenti anche gli altri sindaci della Valnerina, in conseguenza della riunione tenutasi nello scorso mese di ottobre e delle reiterate sollecitazioni.

Alemanno ha manifestato il disappunto, reiterato in più occasioni come anche nell'ultimo consiglio comunale del 20 dicembre, in merito la pulizia di Norcia e del territorio.

“E' il momento di un decisivo cambio di passo per quanto riguarda la gestione dell'igiene ambientale, affinchè non debbano più ripetersi gli evidenti disagi occorsi, in particolare la scorsa estate e nel mese di dicembre” dice il sindaco di Norcia. Nell'incontro odierno è stato annunciato da Vus la realizzazione di un piano di riorganizzazione aziendale che prevede un nuovo centro di governo per la Valnerina, il ritorno della raccolta porta a porta che interesserà inizialmente quattro tipologie di rifiuti, la realizzazione di più isole di prossimità e della centrale di trasferenza in loc. Serravalle di Norcia. Questo piano partirà immediatamente ed entrerà a pieno regime nell'arco di 3 o 4 anni.

“La realizzazione di un nuovo centro di governo per la Valnerina, che si aggiungerà a Spoleto e Foligno, può portare ad un miglioramento del servizio con una gestione sicuramente più attenta e vicina alle necessità del territorio. Abbiamo però bisogno di risposte e di servizi immediati rispetto alla raccolta dei rifuti e allo spazzamento – commenta il Sindaco di Norcia -. Al riguardo abbiamo proposto quindi alcune soluzioni innovative come il posizionamente di cassonetti 'underground', sotterranei ed altri contenitori di superficie intelligenti. Stiamo poi verificando la possibilità di reinternalizzare il servizio dello spazzamento, acquistando un nuovo mezzo che sia funzionale sia per la pulizia del capoluogo che delle frazioni. Inoltre – conclude Alemanno – abbiamo nuovamente chiesto a VUS di farsi carico della gestione della riscossione dei tributi: non è sostenibile che debba essere il Comune l'esattore di un servizio di cui non è fornitore diretto”.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.