cronaca

Arrivata la svolta che cambia il futuro della 'Leonardi' di San Giovanni di Baiano

 

Il Comune ha fatto il punto della situazione in vista degli imminenti lavori di adeguamento sismico di cui beneficerà il plesso

 

Inizieranno entro il mese di gennaio i lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico della scuola secondaria di primo grado “F. Leonardi” di San Giovanni di Baiano. Gli studenti del plesso frequenteranno le lezioni nella struttura prefabbricata allestita nell’area di verde di San Martino in Trignano. 

“Abbiamo organizzato questa fase di cambiamento per i ragazzi e le ragazze della “Leonardi” lavorando insieme al dirigente scolastico Massimo Fioroni, che ringraziamo per la collaborazione e la disponibilità – sono state le parole del sindaco Andrea Sisti – Si tratta di un passaggio obbligato che garantirà alle famiglie una scuola moderna, sicura e sostenibile dal punto di vista dei consumi energetici in cui mandare i propri figli”.  

L’intervento, che dovrà essere eseguito in 600 giorni, prevede sia opere finalizzate all'adeguamento simico (rinforzo strutturale ed interventi in fondazione), sia lavori per l'efficientamento energetico tramite un nuovo sistema di coibentazione, il cappotto esterno ed il rifacimento degli impianti elettrici, meccanici e di illuminazione.

"L'avvio dei lavori rappresenta un momento importante per il nostro istituto e più in generale per la città di Spoleto” ha aggiunto il dirigente scolastico Massimo Fioroni. “Il primo passo per restituire alla comunità scolastica luoghi sicuri, efficienti e di stimolo per una didattica innovativa e al passo con le esigenze formative contemporanee. Questa soluzione consente di svolgere l'attività didattica in piena efficienza, in attesa di tornare in una scuola la cui progettazione è stata di grande stimolo data la possibilità di condividere le nostre esigenze con la direzione  tecnica del Comune di Spoleto”.

Sarà il raggruppamento temporaneo di imprese composto da E.A.CO. 2000 Edile artigiani consorziati soc. cons. coop (capogruppo mandataria), Carpenterie metalliche umbre c.m.u. Soc. Coop. (mandante) e Impianti e sistemi integrati S.r.l. (mandante) ad eseguire i lavori.

L’obiettivo dell’intervento è di coniugare adeguamento sismico ed efficientamento energetico, prevedendo ulteriori interventi migliorativi rispetto a quanto indicato in appalto con la finalità di raggiungere le caratteristiche di edificio nZEB (Nearly Zero Energy Building), ossia un edificio ad elevata efficienza energetica il cui funzionamento richiede una quantità minima di energia. Questa tipologia di lavori aggiuntivi, che sarà finanziabile con fondi Gse sul Conto Termico, ha un valore di 702.810 euro su un importo totale pari a 3.052.810 euro.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.