cultura e spettacolo

Biennale Milano ospiterà le opere di talentuosi artisti, tra cui Negrini, Sambucco e Sebastiank

 

La manifestazione torna dal 21 al 25 ottobre, nella location di palazzo Stampa di Soncino

 

Dal 21 al 25 ottobre si terrà la mostra internazionale Biennale Milano, curata da Salvo Nugnes, nella suggestiva location di palazzo Stampa di Soncino (Via Torino, 61), visitabile dalle ore 10.00 alle ore 18.00, ed ospiterà le mostre personali di alcuni tra i talentuosi artisti selezionati, tra cui Alessandro Negrini, Gino Maria Sambucco e Silvio Beraudo, in arte Sebastiank. Saranno presenti ospiti illustri che daranno il loro prezioso contributo, tra cui  V. Sgarbi, P. Liguori, F. Alberoni, M. Giletti, K. Ricciarelli e tanti altri. La mostra sarà, inoltre, seguita da stampa nazionale, Mediaset, Rai e Sky.

Palazzo Stampa di Soncino è la location perfetta per ospitare questa prestigiosa esposizione. È un palazzo nobiliare di Milano, sito a pochi passi dal Duomo. Biennale Milano è il “fiore all’occhiello dell’arte italiana” grazie alla quale già noti artisti, insieme ad emergenti promesse, colgono l’occasione di far conoscere la loro Arte.

Alessandro Negrini è un fotografo appassionato, con i suoi scatti riesce a catturare momenti di vita quotidiani e a trasformarli in ricordi indelebili. Negrini immortala con elegante abilità sguardi di donna, atmosfere suggestive che travolgono l’osservatore di emozioni intense e reali.

Gino Maria Sambucco è un artista capace di trasformare le immagini in emozioni, cattura l’attenzione del pubblico con dettagli e sfumature minuziosamente selezionate. Sambucco traduce i discorsi silenziosi delle montagne in melodie e raffigurazioni simboliche, nonché in ricordi indelebili.

Sebastiank è un artista creativo che persegue il nobile compito di valorizzare la vita, di celebrarla, renderla colorata e gioiosa. Abilmente gioca con luci e colori, regalando all’osservatore emozioni; comunica attraverso atmosfere quasi magiche e surreali, imprimendo sensazioni indimenticabili.



I commenti dei nostri lettori

Fabiomas

2 giorni fa

Nugnes ha organizzato bene una mostra che è uno spazio aperto un po’ a tutti, i quadri esposti sono per la maggior parte figurativi o decorativi. Tutto molto retorico, troppo. Pochissime, come sempre, sono le tele che colpiscono. Una figura rossa su sfondo avio/grigio, sembra essere l’opera di un vero pittore. D’altronde il mestiere di pittore, l’Arte, non può essere conquistata né imbrattando una tela con quello che ti passa per la testa in quel momento, né con l’aiuto di critici compiacenti, senza nessun riferimento a persone addette ai lavori, naturalmente. L’Arte deve saper trasmettere un emozione.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.