società

Torna Puliamo il Mondo in Valnerina lungo le sponde del Fiume Nera

 

Una giornata di volontariato organizzata da Legambiente Umbria in collaborazione con il Comune di Cerreto di Spoleto e di Sant’Anatolia di Narco

 

Appuntamento per domenica 26 settembre alle ore 9,00 a Borgo Cerreto, nei pressi dell’Infopoint e a Sant'Anatolia di Narco nel parcheggio all’ingresso del paese per poi, armati di ramazze e sacchi, ripulire dai rifiuti abbandonati le sponde del Fiume Nera e le piazzole di soste lungo la strada statale Valnerina.

“Sono ormai decine di anni – commentano i volontari di Legambiente Umbria Gestione Ecosistemi Acquatici – che dedichiamo alla cura degli spazi comuni e degli ecosistemi fluviali della Valnerina. Anche quest’anno l’appuntamento di Puliamo il Mondo intende coinvolgere i fruitori del fiume, sia pescatori, sia escursionisti e le comunità locali ad impegnarsi per la salvaguardia del territorio”.

Il problema dei rifiuti abbandonati non risparmia neanche le sponde del fiume Nera, i boschi e gli ambienti naturali della Valnerina. Bottiglie di plastica e tappi di bottiglia, residui di pic nic, lattine, carta, mascherine, sono i rifiuti che i volontari della vigilanza ittica e ambientale di Legambiente recuperano abitualmente nelle loro attività quotidiane. Ma non è difficile imbattersi anche in materiale edile, batterie, pneumatici abbandonati, scarti di macelleria, lungo le piazzole di sosta della strada statale e nelle scarpate più impervie della valle.

“I rifiuti abbandonati sono un problema ambientale ed un costo per la collettività - concludono i volontari di Legambiente Umbria Gestione Ecosistemi Acquatici - Occorre maggior senso civico e l’impegno di tutti i cittadini per contenere questo fenomeno. E non è più rinviabile una gestione dei rifiuti più efficiente, di cui sono deficitari tutti i Comuni della Valnerina oltre ad una intensificazione dei controlli contro gli inquinatori”.

Puliamo il Mondo sostiene "Alleva la Speranza +". La manifestazione quest’anno in Umbria sostiene anche la campagna di raccolta fondi Alleva La Speranza +, promossa da Legambiente e Enel, e rivolta alle imprese del Centro Italia colpite dal sisma. In questi giorni sono al centro della campagna di crowdfunding Marta Giampiccolo che insieme alla sua famiglia gestisce l’azienda agricola “Zafferano e dintorni” a Sant’Anatolia di Narco e Enrico Foglietti titolare dell’azienda agricola La Sibilla di San Pellegrino di Norcia. Domenica 26 è possibile pranzare, previa prenotazione, presso l’azienda agricola “Zafferano e dintorni” con un menù speciale dedicato ai volontari di Puliamo il Mondo.

Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, aziende, comitati e amministrazioni cittadine. Per per tutte le altre iniziative di puliamo il mondo in Umbria collegati su https://www.puliamoilmondo.it/umbria-2021



I commenti dei nostri lettori

"Qualcuno la raccoglierà": La filosofia degli stolti.

29 giorni fa

Magari fosse possibile pulire il mondo. Il nostro pianeta è talmente inquinato che se anche fosse possibile pulirlo in minima parte non basterebbe un altro mondo per ospitare tutti i rifiuti inquinanti abbandonati. L'iniziativa è lodevole, ma c'è anche da dire che se si vogliono raggiungere dei risultati importanti la pulizia maggiore dovrebbe essere fatta a monte. Laddove si producono materiali inquinanti.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.