politica

'La Giunta non è ancora stata in grado di individuare i criteri per concedere le agevolazioni riguardanti la Tari'

 

Altro affondo di Fratelli d'Italia all'Amministrazione de Augustinis: 'Rimasta senza maggioranza. Avevamo auspicato l'avvio di un percorso diverso'

 

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Stefano Polinori , Antonio Di Cintio e Paola Vittoria Santirosi: 

"Si è tenuta in questi giorni la XXVII edizione dell’assemblea nazionale dell’ANCI. Il presidente dell’associazione dei comuni, Antonio De Caro, ha chiesto al governo di mettere i sindaci nelle condizioni di poter esentare le aziende nelle zone rosse ed arancioni dal pagamento di tasse ritenute inique in un momento di grave crisi dovuta all’emergenza sanitaria Covid 19. 

A tale sollecitazione il presidente del consiglio nell’intervento di chiusura ha autorizzato a considerare certa la possibilità di introdurre agevolazioni dal 1 gennaio 2021 individuando esenzioni per Tari e Tosap. 

Prendiamo pertanto atto che, mentre il presidente dell’Anci in rappresentanza dei comuni d’Italia si preoccupa per tassazione riferita all’ anno 2021, a Spoleto, dove gli effetti del Covid si sommano drammaticamente a quelli del sisma, l’amministrazione De Augustinis a fine novembre 2020 non è ancora stata in grado di individuare i criteri per concedere agevolazioni Tari riferite al corrente anno ormai concluso. Nel frattempo i contribuenti spoletini hanno già ricevuto tutti gli avvisi di pagamento ordinario del tributo e, come non bastasse, certifichiamo che la volontà politica di questa amministrazione per il corrente anno prevede addirittura introiti provenienti da lotta all’evasione IMU per 4 milioni di euro. 

A giugno 2020, con l’approvazione di una nostra mozione di cui è stata votata l’urgenza all’unanimità dell’assemblea cittadina, avevamo auspicato l’avvio di un percorso affinché imprese e cittadini potessero trovare solidarietà e comprensione delle loro difficoltà anche dalla politica e dall’amministrazione comunale prevedendo tra le altre cose la creazione di un fondo di risorse proprio per ridurre tributi. Siamo riusciti, ma solo in parte, ad ottenere tale risultato soltanto giungendo al ‘redde rationem’ politico abbandonando la maggioranza. 

È evidente che la nostra scelta era quella più giusta da fare ed oggi, ancora una volta,  ci rendiamo conto della mancanza di visione della giunta, rimasta senza maggioranza, che anche in questa occasione ha mostrato la sua incapacità. Incapacità che appare di tutta evidenza laddove concluso ormai il 2020 nessuno ha contezza di quali siano i criteri per accedere alle agevolazioni che invece tutti i comuni limitrofi hanno già concesso. Infine possiamo tranquillizzare i colleghi consiglieri del partito democratico che noi consiglieri di FDI abbiamo a cuore il futuro della nostra città e come sempre rimaniamo coerenti con le nostre azioni e scelte politiche a tutela, difesa e salvaguardia della nostra città così come abbiamo sempre dimostrato da fare. 



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.