politica

'Per quale motivo chiediamo i fondi Anas soltanto in occasione del settimo stralcio?'

 

I consiglieri di 'Spoleto Popolare' e 'Alleanza Civica': 'Mancanza di visione politica'

 

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri di "Spoleto Popolare" e "Alleanza Civica" Roberto Settimi, Ilaria Frascarelli e Gianmarco Profili:

"In occasione del Consiglio Comunale, nel quale è stato approvato ('fatto passare' per un solo voto) il bilancio di previsione, è stato trattato anche l’argomento dei finanziamenti ANAS per le strade. L’Anas per il sisma 2016 ha stanziato una cifra complessiva di 1 miliardo e 700 milioni di euro.

Abbiamo chiesto all’ Amministrazione come mai non avessimo richiesto ed avuto i finanziamenti milionari messi a disposizione da ANAS. Su questa questione l’Assessore Flavoni, ha risposto con orgoglio che recentemente in occasione del 7° stralcio il Comune ha chiesto all’ANAS finanziamenti per una serie di strade che avevano avuto smottamenti o condizioni di pericolosità in seguito al terremoto. Ha parlato di incontri e sopralluoghi, lamentandosi che avevamo accusato l’amministrazione di una scarsa visione politica generale e invece…….

L’Assessore Flavoni, che per questo stralcio ha sostituito l’Assessore ai lavori Pubblici Loretoni, si è dimenticato di raccontare di tutti i precedenti finanziamenti persi, forse non ricordava o non è al corrente che prima del 7° stralcio c’è stato il 6°, il 5°, il 4°, il 3°. Non consideriamo il 1° e il 2° stralcio ai quali per decisione del Sindaco Cardarelli non partecipammo per dare priorità alle zone più colpite della Valnerina.

Dal 3° stralcio fino al 6°, nessuno ha mai chiesto finanziamenti all’anas! Cosi guardando le carte emerge che nello stralcio 4, con priorità 3 ci sono finanziamenti per Gualdo 4.142.000, Norcia 1.881.000, Preci 3.920.000, Scheggino 384.000, Vallo di Nera 739.000. Nel 5° stralcio per esempio, con priorità 3 troviamo il Comune di Assisi con finanziamenti per 8.906.000, Cascia con 2.667.000, Monteleone con 429.000 €, Vallo di Nera con 310.000 € e con priorità 4 di nuovo Assisi con 636.000, Marsciano 2.811.000, Preci 739.000. Continuando, con lo stralcio 6 troviamo in priorità 3 il Comune di Scheggino con finanziamenti per 1.997.000, Sellano 621.000, Vallo di Nera 340.000, Assisi con 162.000, Cascia con 221.000, mentre con priorità 4 Cascia con 680.000, Cerreto di Spoleto con 2.352.000, ancora Scheggino con 147.000, Monteleone con 214.000, Sellano con 443.000.

Facciamo notare che i finanziamenti con priorità 3, di tutti gli stralci,  sono già stati finanziati e probabilmente lo saranno anche quelli in priorità 4. Avete mai letto Spoleto? No, perché fino al 7° stralcio nessuno ripetiamo, aveva richiesto finanziamenti per le nostre strade. Flavoni ci racconta che è una questione meramente tecnica, non politica. Ma non sono i politici che devono darsi da fare per reperire finanziamenti, facendosi aiutare nei progetti dai tecnici? Quando abbiamo parlato di mancanza di visione politica, il Sindaco ha tenuto a precisare che i finanziamenti anas non si potevano chiedere, non si dica che non abbiamo fatto niente, tuona il Sindaco!

Chissà perché visto che l’hanno fatto tutti i comuni anche fuori dal cratere. Facciamo davvero difficoltà a comprendere come possa questa amministrazione vantarsi di quanto fatto considerando tutte le evidenti inadempienze e lacune che continuano ad emergere .... domande alle quali non abbiamo mai risposta ne’ noi come Consiglieri ne’ la città".



I commenti dei nostri lettori

OPEN YOUR EYES

2 mesi fa

Meglio se manca la visione politica, Dove c'è di mezzo la politica c'è sempre qualcosa di sbagliato e che che se ne dica questo comune sta facendo delle cose fondamentali per il futuro della città e che vanno nella direzione giusta risolvendo problemi annosi che nessuno aveva risolto. Sono lenti ma le cose le fanno e bene. Vedi le scuole sulle quali qualcuno voleva solo speculare...

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.