società

La 'Stella d'Italia' organizza un nuovo corso di formazione per volontari

 

Del tutto gratuita, scatterà il 9 dicembre per concludersi poi a fine gennaio. Ecco come fare per entrare a far parte della storica associazione di pubblica assistenza

 

Nella città di Spoleto opera una delle pubbliche assistenze più antiche del panorama nazionale. Si tratta della Stella d’Italia, fondata nel 1894. In 126 anni di storia, adeguandosi ai tempi, l’associazione ha attraversato tutti gli eventi della società italiana, garantendo i servizi di soccorso ed assistenza per i malati e i bisognosi. 

A partire dal terremoto della Marsica (1915), la Stella d’Italia ha sempre partecipato alle operazioni di soccorso in occasione delle principali calamità abbattutesi nel Paese. Come cittadini può capitare di dare per scontati alcuni servizi messi a nostra disposizione, forse per la loro storicità, familiarità o per l’essere divenuti con il tempo un reale patrimonio della collettività. Oggi l’Associazione si trova ad affrontare, come il resto d’Italia, una sfida davvero impegnativa, inimmaginabile fino a qualche mese fa. Così, può accadere di dimenticare facilmente, che dietro quelle ambulanze, che garantiscono giorno e notte servizi come il 118, i taxi sanitari o il trasporto di malati e disabili, vi siano altri cittadini spoletini come noi, che nonostante le difficoltà e le privazioni che tutti stanno vivendo, hanno scelto di mettersi al servizio della collettività e, specialmente negli ultimi mesi, non si siano fermati un attimo dal garantire con ancor più senso di responsabilità ed impegno il loro servizio a tutti e per tutti. 

L’Associazione è stata chiamata ad un ulteriore sforzo operativo ed attualmente svolge servizi sempre più numerosi, intensi ed impegnativi sull’intero territorio regionale, in modo particolare nel comprensorio spoletino e la Valnerina. Per garantire tutto ciò necessità di poter contare su un numero elevato di volontari. Con un numero maggiore di cittadini disponibili a dedicare anche una piccola parte del proprio tempo libero alle attività svolte dall’Associazione, ovvero a favore dell’intera comunità, si riuscirebbero a garantire ancor più servizi ed un impegno meno gravoso per il personale già operativo. 

Pertanto, l’Associazione richiamandosi, sia ai valori di solidarietà e dovere civico sanciti dalla Costituzione, sia all’eccezionalità del tempo che stiamo vivendo, rivolge un appello alla comunità locale, invitando tutti i cittadini volenterosi a mettere un po’ del proprio tempo al servizio di tutti. E’ un appello rivolto a tutti, da cui nessuno si deve sentire escluso, proprio per il bene comune in gioco. In Associazione, nel nostro impegno quotidiano abbiamo appreso che non possiamo sempre pensare che siano altri a fare, dare o garantire ciò di cui tutti abbiamo bisogno e, allo stesso tempo, che volontà e disponibilità, pur essendo doti basilari, da sole non bastino. Serve infatti competenza. 

Per tale motivo la Stella d’Italia ha deciso di avviare un corso straordinario per la formazione di nuovi volontari, da poter inserire quanto prima nei servizi quotidianamente svolti. Il corso che intende promuovere inizierà il prossimo 9 dicembre e si concluderà a fine gennaio. L’attività formativa prevede lezioni teoriche (online), attività addestrative, simulazioni e periodi di affiancamento e prova, con lo scopo di formare un buon numero di nuovi volontari che possano quanto prima affiancare il personale già operativo. 

Il corso è gratuito, rivolto a cittadini, ambosessi, di età compresa tra i 18 ed i 65 anni. Chi fosse interessato a partecipare può inviare un’e-mail, entro il 4 dicembre, all’indirizzo segreteria@stelladitaliaspoleto.it indicando i propri dati ed un recapito dove essere ricontattato. 

Per chi volesse ricevere maggiori informazioni sull’Associazione, può consultare il sito: 

www.stelladitaliaspoleto.it 



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.