cronaca

Ancora nubi sull'ospedale. Il commissario Usl Umbria 2 de Fino: 'Diventerà di nicchia'. La preoccupazione del City Forum

 

Nonostante l'approvazione della mozione unitaria e le rassicurazioni del presidente Tesei, rimane incerto il futuro del 'San Matteo degli Infermi'. L'associazione: 'Dichiarazione ambigua, che significa? Il sindaco si attivi'

 

Torna nebuloso il futuro dell'ospedale, trasformato in presidio Covid (sprovvisto della maggior parte del personale medico di cui avrebbe bisogno) e spogliato di servizi fondamentali tra cui il Pronto Soccorso e il Punto Nascite. Nonostante l'approvazione della mozione unitaria approvata dal consiglio comunale e le rassicurazioni fornite dal presidente della Regione Donatella Tesei, la città continua ad essere preoccupata per le sorti del "San Matteo degli Infermi" come spiega lo "Spoleto City Forum": “Ieri in Consiglio Comunale, al quale purtroppo non siamo stati invitati, è stato approvato un documento unitario con il quale, tra l’altro, si chiede il futuro ripristino delle peculiarità tolte al nostro Ospedale. Ben fatto! Però contestualmente il dottor De Fino, commissario ASL2, presente in tale occasione, ha ribadito ancora una volta che il San Matteo, passato il Covid, diventerà un ospedale di nicchia. Ci chiediamo: che significa di nicchia?”.

"Il messaggio è subliminale e ci preoccupa fortemente perché, quando si parla di nicchia, di solito ci si riferisce a qualcosa di particolare e specifico: ma solo qualcosa. Potrebbe significare che non tutto ciò che è partito ritornerà? È vero che la decisione finale sarà demandata al prossimo Piano Sanitario Regionale, come è vero che non è lui che politicamente decide ma, da autorevole tecnico, avanzare tale ipotesi, significa essere probabilmente a conoscenza di ciò che sarà ripristinato e cosa no. Altrimenti sarebbe stato un azzardo previsionale, che non è proprio del soggetto  previdente che ha dimostrato di essere. Ci auguriamo sinceramente di sbagliare. Nessuno però in Consiglio ha chiesto purtroppo ragione di tale dichiarazione. Sarebbe allora opportuno che il Sindaco, attraverso i normali canali istituzionali, evitando sistemi sino ad ora dimostratisi non produttivi, lo chiarisse subito con chi di dovere. Ripetiamo: è fondamentale sapere, subito, a quali servizi o reparti il dr. De Fino si è riferito quando ha parlato di nicchia. Altrimenti anche il documento unitario, approvato dopo settimane di confronto, diventerà inutile e superato”. 



I commenti dei nostri lettori

giobatta

2 mesi fa

Ricordiamoci che la lega è come Penelope,di giorno costruisce e di notte disfa,cosi ci ha abituato Salvini,e la Tesei se non sbaglio è della lega.

Spoleto Libera

2 mesi fa

DOBBIAMO STARE TRANQUILLI: LA PRESIDENTE DELLA REGIONE DEELL'UMBRIA TESEI HA PERSONALMENTE GARANTITO AL SINDACO DI SPOLETO DE AUGUSTINIS, AL CITY FORUM, AI CAPI GRUPPO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI SPOLETO NELL'INCONTRO AVUTO IN REGIONE DELL'UMBRIA E PUBBICAMENTE ANNUNCIATO SUI SOCIAL, SULLA STAMPA ECC, "CHE L'OSPEDALE DI SPOLETO DOPO COVID RITORNERA' CON TUTTI I SERVIZI SANITARI ATTIVI PRIMA DEL COVID" "PUNTO".NON SI PUO ASSOLUTAMENTE CREDERE CHE LA TESI PERSONA SERIA E CORRETTA POSSA VENIR MENO AGLI IMPEGNI TESTE CITATI,RESI PUBBLICAMENTE NON SI PUO PENSARE CHE LA PRESIDENTE DELLA REGIONE DELL'UMBRIA TESEI POSSA ESSERE PER I MOTIVI GIA ESPRESSI MESSA IN CONDIZIONE DI PASSARE PER PERSONA ISTITUZIONALMENTE INAFFIDABILE SE DOVESSE VENIR MENO AGLI IMPEGNI PRESI ANCHE SE CI FOSSERO SOLLECITATAZIONI DAI COSIDETTI POTERI FORTI DELLA POLITICA REGIONALE.SI E CERTI INVECE QUINDI CHE IL NUOVO P S R ( PIANO SANITARIO REGIONALE )SIA IN LINEA FEDELMENTE GLI IMPEGNI PRESI DALLA PRESIDENTE DELLA REGIONE TESEI E NON PU0 ESSERE DIVERSAMENTE.IL COMMISSARIO DE FINO " FIGURA PRETTAMENTE TECNICA NON PUO FARE AFFERMAZIONI CHE POSSANO DISCONOSCERE GLI IMPEGNI PRESI PER IL NOSTRO OSEDALE DALLA PRESIDENTE TESEI ,MASSIMA FIGURA ISTITUZIONALE DELLA REGIONE DELL'UMBRIA. PUNTO, PUNTO.

spoletino verace

2 mesi fa

I paeudo partiti come la lega e fratelli d'italia invece di cercare solamente visibilità per un eventuale consenso a spoleto che sicuramente non arriverà,che fanno per il nostro ospedale e per la nostra città?

Viscos

2 mesi fa

... Nicchia come Lagonegro.. Facile

Roberto

2 mesi fa

Tra i sinonimi di "nicchia" ci sono: piccolo, cavità, sgabuzzino, ripostiglio, ufficio poco impegnativo, , rifugio e segmento di mercato ma dopo questa "demenz...pardon, eccelsa affermazione" ci possiamo aggiungere ...Ospedale di Spoleto ed anche...presa per i fondelli!

XXX

2 mesi fa

Mi scuso anticipatamente, ma il Consiglio Comunale non è pubblico,aperto al pubblico ? Oppure con la scusa Covid, non è possibile assistere. Comunque penso che ci sia la registrazione da poter riascoltare. Permettete di fare una battuta: Nicchia? E' più piccola di Grotta. Rimarrà Oncologia e, nel mio dialetto," i bonvecchi" Avanti così, per me va bene ho 74 anni.

Lavoratore

2 mesi fa

Domani (mercoledì) tutti in piazza alle 16 alla palazzina micheli x difendere il nostro ospedale

velavevodetto

2 mesi fa

Dicesi nicchia un incavo nello spessore di un muro. E' un elemento decorativo per lo più destinato ad accogliere una statua. Quindi è probabile che il SanMatteo, secondo i programmi Aziendali (e Regionali), sia destinato a diventare un elemento decorativo. Resta da capire quale statua dovrà ospitare : forse quella di un chirurgo operante con il robot?

Possibile significato di "nicchia" dopo il Covid:

2 mesi fa

"Chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato". Per completare l'opera ci sarà da aggiungere: "Scordemmoce u passato"

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.