politica

'Il sindaco ha deciso di barattare l’ospedale in cambio della pace dentro la maggioranza?'

 

L'intervento dopo gli ultimi sviluppi: 'La sua prova muscolare si è risolta con un nulla di fatto. A quando l'incontro con Guido Bertolaso?'

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Pd riguardante il ricorso al Tar del Comune sulla trasformazione del "San Matteo degli Infermi" in presidio Covid:

"Il Sindaco chiede, in accordo con la Regione, il rinvio del ricorso al Tar contro la chiusura dell’ospedale adducendo nobili argomentazioni legate all’emergenza sanitaria. Sembra aver barattato il futuro del San Matteo degli Infermi con la garanzia di non avere più turbolenze all’interno della maggioranza che lo sostiene, fino a ieri con un solo voto in più.

Il Partito Democratico di Spoleto non si meraviglierà se i quattro leghisti ‘ribelli’ faranno marcia indietro e se i tre rimasti fedeli al Sindaco saranno reintegrati nel partito di Salvini. Né si meraviglierà se all'interno dell’accordo sia previsto anche un rimpasto di Giunta con il ritorno di Fdi nei ranghi. In poche parole la prova muscolare del Sindaco si è risolta con un nulla di fatto, fumo negli occhi per i cittadini che per un mese si sono illusi di poter contare su un primo cittadino che tutelasse i loro diritti e la loro salute. Intanto si attende l’incontro di Guido Bertolaso con il Consiglio comunale che doveva concretizzarsi nel giro di pochi giorni e che continua a non avere una data. Forse Bertolaso è troppo impegnato a organizzare il ‘traghettamento’ dei malati Covid dell’Umbria nella sua clinica di Civitanova Marche?

Questa la lettura dei giochi di palazzo che ai cittadini poco interessano, ma che devono essere chiari a tutti perché avranno conseguenze molto serie sul nostro ospedale che, alla fine dell’emergenza sanitaria, sarà retrocesso a un semplice presidio sanitario privo delle caratteristiche dell’emergenza-urgenza che le tanto vituperate amministrazioni regionali di centrosinistra non avevano mai toccato.

Da ultimo corre l’obbligo al Partito Democratico di chiedere: signor Sindaco, tenendo in piedi il ‘ricatto’ della riattivazione del ricorso al Tar, ha avuto almeno la lungimiranza di chiedere alla Regione contrappesi significativi sul piano dei contributi alle imprese, alle famiglie, agli operatori del commercio e del turismo in cambio del sacrificio immane chiesto togliendo i servizi sanitari alla città di Spoleto? E, inoltre, se le richieste alla Regione riguardano anche un invio di medici e infermieri all'Ospedale di Spoleto che servono per fronteggiare l'emergenza di questo momento. Lo chiederemo ufficialmente lunedì in Consiglio comunale dove ci aspettiamo risposte chiare, esaustive e soddisfacenti". 



I commenti dei nostri lettori

OPEN YOUR YES

2 mesi fa

Ma...ho la memoria corta, ma...ma , ma Ma dove stavate quando si decideva l'apertura dell'Ospedale di Foligno sui terreni di chi sappiamo? Dove stavate quando smontavano piano piano l'Ospedale di Spoleto fino alla naturale fine di adesso? Ma soprattutto dove eravate quando decidevano che invece di completare la 3 valli si doveva fare la Lorenzetti road verso le Marche e la Perugia Ancona? Dove eravate quando si spostava tutta la protezione civile a Foligno? Dove quando si spostava l'asse ferroviaria in val di TODI? Dove quando si fondeva la Spoletina trasporti con i due malati dei trasporti umbri? e ancora dove quando la BPS veniva depredata? AL POTERE VOI,ECCO DOVE ERAVATE!!!! Quindi, mai silenzio sarebbe più appropriato....

XXX

2 mesi fa

Gentile" buon senso", la medesima richiesta che poni, dovresti girarla anche all'On. Salvini e all'On. Meloni per come si comportano a livello Nazionale. D'altra parte, ancora una volta l'On. Berlusconi, non perde occasione, per

Il buon senso è sapere quando fermarsi.

2 mesi fa

In un momento così difficile, anziché cercare di buttare benzina sul fuoco per creare altra zizzania, il PD non farebbe meglio a rendersi utile per risolvere i problemi causati dal Coronavirus? Terminato questo brutto momento di occasioni per fare polemiche in futuro ne avrà a bizzeffe!

Cornuti e mazziati

2 mesi fa

Mentre il Sindaco getta la spugna per l'ospedale di Spoleto, Narni e Amelia si vedono riaprire il loro. Davvero una figura barbina per salvarsi la poltrona

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.