società

Commercio e intrattenimento: il digitale in prospettiva futura fra casinò, serie TV e negozi virtuali

 

Uno spaccato concreto sull'evoluzione del mondo del lavoro

 

Molto spesso, quando si leggono o si ascoltano notizie relative al mondo della tecnologia si fa riferimento al futuro, a ciò che sarà possibile e a dove potrebbe condurci l’attuale rivoluzione tecnologica che stiamo vivendo ormai da quasi 20 anni. Molti individuano come origine dell’epoca dell'attuale quarta rivoluzione industriale, anche chiamata industria 4.0, la nascita del primo smartphone nel 1992. Ma come sta cambiando adesso il mondo dell’economia legata al digitale e quali sono le possibilità lavorative soprattutto per i giovani? 

Streaming la parola chiave: telefilm e casinò

La seconda decade del 2000 sarà ricordata sicuramente da tutti come il periodo d’oro dei telefilm. D'ora in avanti i contenuti on demand saranno sempre di più, le piattaforme offriranno sempre più scelta e, in alcuni paesi come Francia e Olanda, gli utenti possono già da ora letteralmente comporre la propria offerta, scegliendo fra i servizi a cui vogliono aderire. Anche il mondo dei giochi online è diventato uno dei business più attivi. Sia il fenomeno dei telefilm e dell’on demand sia quello dell’intrattenimento ludico online hanno in comune il concetto di streaming, che ha rivoluzionato questi due settori. Chi gioca a blackjack online, a poker o ad altri tipi di giochi di casinò sulle tante piattaforme presenti in rete, avrà sicuramente notato la presenza del servizio “live”, cosa che ha sicuramente contribuito all'enorme successo che questi siti, piattaforme e applicazioni stanno avendo in Italia, testimoniato anche dal +30% di fatturato rispetto al 2019. Questa modalità offerta dai tanti siti di casinò online permette di sedersi virtualmente a un tavolo da gioco con altre persone reali connesse da ogni parte d'Italia e del mondo, confrontandosi con un croupier in carne e ossa, cosa che avvicina sempre più l'esperienza del giocatore alla realtà. Lo streaming ha influenzato anche tutto ciò che riguarda la fruizione tramite internet di contenuti multimediali: il calcio con Sky e DAZN, i telefilm e i film con Netflix e Prime Video, solo per fare qualche esempio. In questi due settori si aprono quindi nuove possibilità di lavoro, dai sottotitolatori di prodotti multimediali, al croupier per piattaforme online, oltre alla possibilità di aprire un'attività di e-commerce.  

Commercio sinonimo di e-commerce 

Alzi la mano chi non ha mai acquistato almeno una volta online. Il dato che riguarda la relazione della nostra penisola con gli acquisti online è inequivocabile: uno studio svolto dall’osservatorio B2C del Politecnico di Milano indica che l’e-commerce raggiungerà i 22,7 miliardi di euro entro la fine del 2020. Se si mette a confronto questo numero con quelli degli anni precedenti, vediamo che la tendenza è sicuramente quella della crescita: +26% rispetto al 2019, dove la spesa per acquisti online era stata di 18 miliardi di euro, mentre nel 2018 gli italiani avevano speso poco meno di 15 miliardi di euro e nel 2017 poco più di 12. D’altronde, i negozi fisici sono sempre più in fase di mutazione, con una tendenza netta al trasferimento di gran parte dell'offerta proprio online, dove diminuiscono costi di gestione, ma non quelli relativi al personale, difatti tutte le figure professionali che gravitano attorno al mondo dell’e-commerce sono molto ricercate: dagli sviluppatori di piattaforme per il commercio elettronico, a scrittori di contenuti volti alla vendita, fino ad arrivare anche ad agenti di servizio clienti per l’assistenza pre e post vendita. 

Queste riflessioni indicano come il mondo del lavoro stia subendo una trasformazione, come dimostrano le professioni del commerciante o del croupier. Se prendiamo ad esempio gli artigiani, siano essi ceramisti, ebanisti o scultori, hanno ora l’enorme possibilità di estendere le proprie vendite fino all’altro capo del mondo semplicemente con un clic. 



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.