società

Le bellezze di Spoleto e del suo territorio ancora una volto sotto i riflettori

 

Le trasmissioni 'Il provinciale' e 'Linea Verde Radici' dedicate alla città in onda a novembre. Il Teatro Caio Melisso tra gli spazi scelti dal regista Gabriele Lavia per il corto 'Azione'

 

La città di Spoleto in onda sulla Rai: sono due le trasmissioni che, in queste ultime settimane, sono arrivate in città per raccontare la storia e le tradizioni del nostro territorio.

Innanzitutto “Il provinciale”, trasmissione condotta da Federico Quaranta, conosciuto anche come conduttore radiofonico di Decanter, che andrà in onda sabato 14 novembre su Rai2 alle 17.10. Un viaggio attraverso i valori e i principi più sani della provincia italiana, in luoghi e lungo sentieri che accendono l'immaginazione. Un viaggio dell’anima che Federico Quaranta fa insieme al fedele Kumash, un golden retriever di quasi 6 anni, fedele e silenzioso amico a quattro zampe.

Spoleto sarà protagonista anche di “Linea Verde Radici” (programma spin-off di Linea Verde) che, dopo il successo ottenuto questa estate, è stata confermata nella programmazione autunnale di Rai1. Condotta da Angela Rafanelli, la trasmissione racconterà l’Umbria e, in particolare, Spoleto con immagini del Teatro Romano, della Rocca Albornoz, di piazza Duomo e della cattedrale e del Ponte delle Torri. La puntata dedicata a Spoleto andrà in onda su Rai1 sabato 28 novembre alle ore 15.00.

Ma l’interesse per Spoleto coinvolge anche il mondo dei cortometraggi. Il regista Gabriele Lavia ha infatti inserito il Teatro Caio Melisso tra le sue prime scelte per “Azione”, il cortometraggio prodotto dalla società One More Pictures, vincitrice del bando “Corti d’Autore” promosso dal Ministero degli Affari Esteri e dall'ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali). Il corto, attualmente in lavorazione, racconta la situazione dei teatri italiani in questi tempi difficili per lo spettacolo dal vivo, della possibile e necessaria loro ripresa e sarà promosso all’estero attraverso i canali ufficiali del Ministero.

“È molto importante, soprattutto in questo momento in cui non possiamo ospitare né organizzare eventi e spettacoli, riuscire a mantenere vivo l’interesse per la nostra città – sono state le parole dell’assessore alla cultura Ada Urbani – Il lavoro che stiamo portando avanti in questa fase è di avere comunque visibilità, anche attraverso produzioni televisive e cinematografiche di interesse nazionale e internazionale”.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.