società

'Nessuna dualità tra professione e solidarietà'

 

Spoletonline incontra Massimo Zamponi, l'amatissimo showman che non perde mai di vista chi ha più bisogno

 

Assistente per 16 anni del maestro Gian Carlo Menotti, indossatore professionista per molti brand dell'alta moda, al suo attivo molte pubblicità, copertine e uscite su rotocalchi nazionali e internazionali, presentatore di eventi di livello, direttore artistico di manifestazioni prestigiose, conduttore di trasmissioni. Un carattere estroso, poliedrico estroverso, con un animo profondamente sensibile e altruista. Un figlio della Valnerina innamorato del Mondo e del prossimo, partito da Cascia alla conquista di tutto ciò che da sempre lo ha affascinato e attratto. Con uno sguardo attento e un agire concreto verso le categorie più deboli e bisognose. Massimo Zamponi è la solarità e la forza del sorriso. Appassionato del sociale ma anche dello showbusnness,sempre coerente con se stesso e con il suo modo di vivere la vita, consapevole delle proprie origini cui tiene smisuratamente. Un personaggio di caratura sempre meno locale e sempre più nazionale, che Spoletonline ha voluto incontrare.

Massimo, parlaci dei tuoi ultimi progetti. Stai diventando un habitué del cinema che conta... "Innanzitutto voglio ringraziare tutte le persone che hanno creduto e che credono in me, nella mia genuinità,spontaneità e nel mio continuo desiderio di crescere. Sono tanti, dalla mia famiglia agli amici agli insegnanti che ho incontrato e che continuo a incontrare lungo la mia strada. Al momento ho avuto l'incredibile opportunità di presentare eventi di rilievo nazionale e internazionale ai festival del cinema di Roma e di Venezia e molto altro ancora: considero questo un nuovo, ennesimo inizio per la mia vita professionale, ma la strada è ancora lunghissima e lavoro continuamente per migliorare".

Come coniughi la tua attività di operatore sanitario specializzo, con la passione per lo spettacolo ? "Da fuori mi rendo conto che tutto ciò potrebbe sembrare stancante, ma in realtà è proprio ciò che mi dà energia per fare al meglio il mio lavoro! Ho sempre creduto molto nella solidarietà. Per essere così attivo e dare il meglio di me, ho bisogno di una ricarica personale. Il mio segreto? ...È dare agli altri! Da questo attingo e accresco la mia felicità e serenità interiore: non potrei mai rinunciarvi. L'aprirmi agli altri mi ha dato negli anni la possibilità di entrare in contatto con persone di tutte le età ed estrazione sociale, nonché con moltissime persone dello spettacolo".

Nel tempo hai aiutato numerose cause bisognose. Parlaci del tuo ultimo impegno. "Molto volentieri, visto che è proprio questo ciò che più mi interessa. Sin da quando ero indossatore e modello professionista mi sono sempre speso per aiutare tantissime realtà che necessitavano di sostegno, come Onlus, famiglie oppure anche singole persone, facendo in modo di associare la mia passione al sostegno degli altri. Quest'anno, in occasione dei festival di Roma e di Venezia, mi sono impegnato a donare la mia immagine in favore dell'associazione 'Anfass per loro Onlus', una realtà umbra che aiuta tutti i piccoli angeli con disturbi cognitivo-comportamentali".

Conosciamo l'Anfass come una delle realtà più attive nel campo dell'autismo. "Appunto. Si occupano di questo disturbo con servizi studiati ad hoc sia per i bambini sia per i loro genitori. Non appena la situazione lo permetterà, cercherò di organizzare anche un grande evento-show, tutto dedicato a loro. Spero di poter contare anche su Spoletonline per promuoverlo al meglio".

Ci puoi contare, Massimo.



I commenti dei nostri lettori

cappelli morena

4 mesi fa

Bravissimo ragazzo, ottima persona , sempre disponibile.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.