cronaca

Coronavirus, salgono a 44 i casi positivi a Spoleto

 

Il sindaco de Augustinis: 'Impennata di contagi, dobbiamo fare estrema attenzione. Un eventuale lockdown creerebbe un danno difficilmente recuperabile'

 

Salgono a 44 i casi positivi di Coronavirus a Spoleto. Il dato è stato annunciato dalla Regione, attraverso il bollettino odierno. Sull’argomento è intervenuto il sindaco Umberto de Augustinis, mediante un nuovo videomessaggio pubblicato sulla pagina Facebook del Comune: “Abbiamo subito anche noi un'impennata dei contagi che, purtroppo, hanno anche portato alla chiusura fino al 24 ottobre della scuola primaria 'Le Corone’. Auguro di cuore a tutti coloro che si trovano in quarantena di guarire velocemente per tornare alla normalità quanto prima. L’aumento dei contagi non è caratterizzato da situazioni gravi, ma dobbiamo comunque fare estrema attenzione ed aumentare le cautele rispettando anche le norme contenute nell'ultimo Dpcm. L'amministrazione punta ad evitare le chiusure, anche perché un eventuale lockdown creerebbe un danno difficilmente recuperabile. Uno sforzo eccezionale viene richiesto a noi, come viene richiesto a tutti”.



I commenti dei nostri lettori

il cospaiese

10 giorni fa

Ma un stima sui morti per broncopneumopatie tra autunno 2019 e autunno 2020. Perché in questo momento vedo tanta gente, fino a ieri impegnata a tagliare la mortadella, dissertare in pneuomologia.

nicolino de vico

11 giorni fa

In questa situazione dai contorni comunque poco chiari, di cui qualcuno dovrebbe pur rispondere, a livello internazionale e nazionale, io so soltanto che la mia operazione, di una certa importanza, stabilita finalmente, dopo un anno e mezzo di attesa, alla metà di marzo, è fra le 500.000 operazioni chirurgiche rimandate.

Robin Hood

11 giorni fa

Scusi, signor sindaco, ma che significa: 'Auguro di cuore a tutti coloro che si trovano in quarantena di guarire velocemente per tornare alla normalità quanto prima.'?Guarire...perchè, stavano male? Positivo (con un test -i tamponi, ma anche il sierologico- mai validato, con una percentuale di errore che arriva fino all'80%, e che non rileva la positività al solo Covid 19 ma a qualunque virus attivo) significa malato? Non credo. Sono persone sane che, facendo un test, per me farlocco, vengono etichettate come positive, 'pericolose' per la comunità e isolate. E quale 'normalità' intende, quella che ci ha preparato, anche per il futuro, il signor Conte & C.? Sa quanto me che è una commedia...e molto poco divina.

Alex64

11 giorni fa

Purtroppo continuiamo a non avere dati comprensibili sui contagi... Asintomatici?! Malati da terapia intensiva?! Giovani o anziani?! Con patologie gravi pregresse o sani fino al giorno prima?!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.