economia

Decretato il fallimento dell'Ims e dell'Isotta Fraschini

 

La sentenza del Tribunale di Spoleto. La città perde un'altra storica realtà lavorativa

 

Fine della storia. L’Ims ed Isotta Fraschini sono ufficialmente fallite. Lo ha deciso il giudice Roberto Laudenzi, attraverso un apposito decreto. La vertenza si conclude quindi nel peggiore dei modi e Spoleto si appresta a perdere altre due importanti realtà lavorative del territorio, all’interno delle quali operavano circa 200 dipendenti. Negli scorsi mesi erano state avviate le procedure volte ad individuare un acquirente o un imprenditore interessato a rilevare le due aziende (in difficoltà da diversi anni), tuttavia ogni sforzo si è rivelato vano. Il Tribunale di Spoleto ha inoltre nominato come curatori fallimentari Gianni Cianetti e Paola Nannucci. I sindacati, dal canto loro, annunciano battaglia.

Seguiranno aggiornamenti



I commenti dei nostri lettori

spoletino verace

4 mesi fa

Come purtroppo spesso accade ,i sindacati chiudono la stalla quando i buoi sono usciti.

Il Report di Murro sulle Aziende in Crisi era sacrosanto

4 mesi fa

Rosario Murro (all'epoca delegato delle Aziende in Crisi nel Comune di Spoleto) chiese a gran forza l'area di crisi complessa perché nel suo documento/report dichiarava una situazione aziendale preoccupante. Ricordiamo l'articolo di qualche anno fa: http://www.spoletonline.com/163182/Aziende-spoletine-in-crisi,-tutti-gli-ultimi-dettagli-nel-report-del-delegato-Murro Terni e provincia ottennero l'area di crisi complessa. Spoleto invece no. E le Aziende chiudono o sono in enorme crisi. Oltremodo restano ancora un mistero le dimissioni di Murro da delegato Aziende in Crisi a Spoleto, dopo aver presentato un report che, oggi, considero un documento fondamentale (sostenuto anche da alcune Sigle Sindacali), report da presentare con enorme urgenza al Governo chiedendo un aiuto forte e concreto. Altrimenti Spoleto patirà una crisi lavorativa (e non solo per il Covid) senza precedenti.

Mulino a vento

4 mesi fa

"I sindacati, dal canto loro, annunciano battaglia". Ma contro chi?

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.