cronaca

Auguri bipartisan e tanto riposo per la Presidente Tesei

 

La Governatrice elogia il personale del 118 e del Pronto Soccorso di Spoleto

 

Sta molto meglio la presidente della Regione Donatella Tesei. La paura, dopo il malore accusato nel primo pomeriggio alle celebrazioni per la Madonna della Pietà a Preci, è passata. Gli accertamenti effettuati al San Matteo degli Infermi hanno evidenziato che il lieve malessere è stato dovuto ad un improvviso calo della pressione arteriosa. Dovuto allo stress accumulato dopo giorni di intenso lavoro per gestire al meglio la fase “post lockdown”. Dopo essere stata dimessa, pochi minuti dopo le 17 di ieri, la Governatrice è stata accompagnata presso la sua abitazione. E, come le hanno caldamente consigliato i medici, dovrà osservare qualche giorno di assoluto riposo.

Il bollettino - Questa la nota diramata dalla Usl 2. «Oggi (ieri 7) alle ore 14 circa, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, nel corso delle celebrazioni patronali per la Madonna della Pietà a Preci, in Valnerina, ha accusato un malore con un temporaneo abbassamento della pressione arteriosa che ha determinato una momentanea perdita di conoscenza. La governatrice è stata condotta dal servizio 118 al pronto soccorso dell’ospedale “San Matteo degli Infermi” di Spoleto dove ha eseguito tutti gli accertamenti del caso. Dopo circa due ore e mezza la presidente è stata dimessa in ottime condizioni di salute generale con l’indicazione dei sanitari a qualche giorno di riposo. La presidente ha rivolto un sentito ringraziamento al personale del 118 e del pronto soccorso del “San Matteo degli Infermi” per la disponibilità e professionalità dimostrati».

Ast rinvia incontri Alla luce delle condizioni di salute della Presidente, gli incontri in programma per oggi alla Ast di Terni sono stati rinviati. Alle 15, infatti, la delegazione guidata dalla presidente Emma Marcegaglia, il cui gruppo siderurgico è interessato a rilevare la Ast, avrebbe dovuto incontrare la presidente Tesei, ma per rispetto istituzionale l’ex presidente di Confindustria ha preferito rinunciare anche agli altri appuntamenti. Innumerevoli i messaggi di auguri “bipartisan” e le testimonianze di solidarietà ed affetto giunte alla Presidente. Ad iniziare dal suo partito; la Lega, il cui gruppo in Regione ha rivolto gli «auguri di pronta guarigione. Siamo sicuri che una guerriera come lei non si lascerà di certo abbattere da un piccolo incidente di percorso come quello accaduto oggi a Preci. Forza Donatella ti siamo vicini». Messaggi di vicinanza anche dalla opposizione. Il capogruppo Tommaso Bori, a nome dei Consiglieri Pd, intende esprimere vicinanza alla Presidente della Regione Donatella Tesei inviandole i migliori auguri di pronta guarigione.

"Pur nelle differenti posizioni e valori – ha aggiunto Bori – riteniamo che l’Umbria abbia bisogno di una guida per affrontare questo difficile momento di emergenza sanitaria e crisi economica e sociale. Pertanto – conclude – speriamo che la Presidente possa tornare presto in piena forma ai suoi impegni istituzionali". Messaggio anche dal deputato umbro del Pd, Walter Verini: "Cara Presidente, ho appreso la notizia del lieve malore che hai avuto e ti invio auguri sinceri di pronto ristabilimento. Alla presidente – aggiunge Verini – ho voluto esprimere la vicinanza mia e dei Democratici dell’Umbria". Anche i consiglieri di Fratelli d’Italia, Marco Squarta ed Eleonora Pace, hanno inviato un messaggio alla Tesei. "Ci auguriamo – scrivono in una nota congiunta – che la governatrice possa tornare al più presto nel pieno delle forze per continuare nel duro lavoro in una fase di emergenza difficile per tutti. La buona notizia delle dimissioni di Donatella Tesei dall’ospedale di Spoleto tranquillizza tutti gli umbri a proposito delle condizioni di salute della presidente alla quale vanno i nostri migliori auguri".

Auguri anche dal deputato di Forza Italia, Raffaele Nevi, che si è compiaciuto per le condizioni della Governatrice. Oltre ad auspicare una pronta ripresa della Presidente, il consigliere regionale nursino Vincenzo Bianconi, ha colto l’occasione per mettere il dito nella piaga. Denunciando l’inadeguatezza del sistema di primo soccorso in Valnerina."Faccio i miei più sinceri auguri di pronta ripresa alla Presidente Tesei, che oggi durante la celebrazione del Patrono di Preci ha avuto un mancamento. Purtroppo anche lei ha provato il dramma della copertura del primo soccorso in Valnerina. Spesso nei fine settimana non c’è nemmeno una guardia medica in questi comuni. Ho presentato una interrogazione su questo tema mesi fa all’assessore Coletto per cercare di mettere la parola fine a questa vergogna regionale che da anni viene rinviata. Ad oggi, purtroppo, ancora nessuna risposta. Spero che questa sfortunata vicenda possa aiutare chi vive tra queste montagne tutto l’anno ad avere un altro futuro, sarebbe ora".

Insomma, due facce della stessa medaglia: le carenze di mezzi e personale in Valnerina e la grandissima professionalità dimostrata dal personale del Pronto Soccorso del San Matteo degli Infermi, cui sono andati gli apprezzamenti della Presidente Tesei. Un fiore all’occhiello del nosocomio spoletino, grazie anche al lavoro di equipe coordinato dal dirigente Gianluca Proietti Silvestri. Che ha saputo creare attorno a se un clima di fiducia e serenità accrescendo l’autostima del personale e la qualità delle prestazioni. Soprattutto in un periodo in cui il carico di lavoro è aumentato per l’emergenza Covid-19. E che il Pronto Soccorso di Spoleto sia una grande famiglia, lo ha potuto appurare la stessa Presidente Donatella Tesei.



I commenti dei nostri lettori

XXX

4 mesi fa

La Presidente Tesei, sa che vogliono spetalare (togliere petali alla margherita) ovvero l'Ospedale S. Matteo di Spoleto, chiudendo il Punto Nascite per accrescere di importanza quello di Foligno,che già si sta operando al riguardo in quel di Norcia e Valnerina?

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.