società

Il Controllo del Vicinato sbarca a Spoleto: al via entro la fine di giugno

 

Individuate quattro macro aree. Il consigliere Ugolini: ”È un progetto che intendiamo implementare per favorire la partecipazione dei cittadini”

 

Costituire una forza propositiva per le istituzioni e l’amministrazione e organizzare iniziative culturali e sociali per vivere aree e quartieri del territorio. Sarà operativo entro la fine del mese di giugno il progetto relativo al Controllo del vicinato, voluto dal Comune di Spoleto non solo per favorire una maggiore sinergia tra istituzioni locali e società civile, ma anche per segnalare eventuali vulnerabilità ambientali ed elementi d’interesse al Comune o alle Forze di Polizia. 


Quattro le macro aree individuate per la fase iniziale: San Martino in Trignano e San Giovanni di Baiano, Beroide, Protte e San Giacomo, Uncinano e Terzo La Pieve, Zona Peep e Pontebari. 

“E' un progetto che arriva da lontano, iniziato con la firma del Protocollo d’Intesa con la Prefettura di Perugiaa fine 2018 – ha dichiarato il consigliere comunale Filippo Ugolini, che sta seguendo questa specifica attività – il cui fine principale è garantire la stessa attenzione all’intero territorio comunale. Le macro aree individuate rappresentano l’inizio di questo percorso, che intendiamo implementare nel tempo favorendo la partecipazione dei cittadini”.  

Ciascun gruppo avrà al suo interno un coordinatore, chiamato a gestire le attività di collaborazione tra i vari componenti ed i rapporti con l’amministrazione comunale, le Forze dell’Ordine e gli altri coordinatori. Tra le attività vietate ai gruppi c’è l’intervento diretto e l’organizzazione di ronde e pattugliamenti. 



I commenti dei nostri lettori

Manteniamo le distanze dal vicinato

6 mesi fa

Qualcuno lo aveva detto che l'emergenza covid avrebbe tolto per sempre le libertá precedenti. Organizziamoci per far saltare questo schifo

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.