politica

'Le case popolari di via dei Filosofi lasciate in una situazione di abbandono e vandalizzate'

 
 
 
 
 
 

Il report dei gruppi “Spoleto Popolare” e “Alleanza Civica”: 'Lassismo davvero indecente da parte di chi avrebbe dovuto occuparsene'

 

I gruppi consiliari di opposizione “Spoleto Popolare” e “Alleanza Civica” intervengono sulla questione riguardante le case popolari di via dei Filososi, pronte per essere assegnate da tempo ma abbandonate al proprio destino e vandalizzate da ignoti. “In questo periodo abbiamo presentato vari suggerimenti al sindaco e alla sua amministrazione e nella ultima riunione dei capigruppo le nostre proposte sono state giudicate interessanti, ma se queste saranno accettate lo sapremo solo tra qualche giorno. 


Nel continuare la nostra attività a favore delle città, ci siamo imbattuti in questi giorni nella situazione delle case popolari di Via dei Filosofi ormai terminate da 4 anni. Questi otto appartamenti pronti necessitavano solo di piccoli interventi per eliminare delle infiltrazioni d’acqua che si erano verificate dopo la loro ultimazione.

La ditta costruttrice era stata diffidata a farlo, ma visto il perdurare della situazione senza che si arrivasse ad una soluzione, la nostra amministrazione decise di reperire i soldi necessari per risolvere il problema e di affidarle poi all’Ater gli alloggi per procedere all’assegnazione. Purtroppo la situazione seguita dall’assessore Loretoni a cavallo delle due Amministrazioni, ha visto i soliti ritardi nell’esecuzione dei lavori.

Siamo così arrivati all’aprile dello scorso anno, con l’avvio di una gara per interventi di riqualificazione pari a 30.000 euro, riguardanti le infiltrazioni di acqua ed altre manutenzioni, utilizzando l’avanzo vincolato del 2017 derivante dagli introiti del condono edilizio .

I lavori per quello che risulta sono stati eseguiti ma non in tutti gli appartamenti della palazzina. Dalle foto che potete vedere, quelli rimasti in attesa dei lavori sono stati poi lasciati in una situazione di abbandono. Come è possibile tutto questo? Quello che vediamo oggi è davvero indegno: le palazzine sono state lasciate in completo abbandono e in alcuni appartamenti dove si può tranquillamente entrare, i vandali hanno rotto porte, sanitari, vetri ecc.., e si notano svariati bivacchi, anche nei garage.

Certamente adesso occorreranno altri soldi oltre ai 30.000 già spesi per sistemare la palazzina e questi appartamenti. Non riusciamo a capire perché quelli terminati, sembra 5, non siano poi stati assegnati! Le famiglie avrebbero fatto anche da presidio di tutta la palazzina.

Quello che emerge è un lassismo davvero indecente da parte di chi avrebbe dovuto occuparsene, e denota un pressapochismo davvero sconcertante, e queste sono le stesse persone che dovranno occuparsi della ripartenza dopo questa pandemia e della ricostruzione post terremoto”.



I commenti dei nostri lettori

Luigi cintioli

20 giorni fa

Sig Remo , perché non si firma con nome e cognome? Le rispondo con una frase di un grande...... Indovini chi era. Non cercare il favore della moltitudine: raramente esso si ottiene con mezzi leciti e onesti. Cerca piuttosto l’approvazione dei pochi; ma non contare le voci, soppesale

Diogene

20 giorni fa

Per " Remo " : Lei ; invece chi difende e chi accusa ??? .............. " ora rifletta lei, se vuole! "

Matteo

20 giorni fa

Forse i firmatari dell'articolo non ricordano che quelle case popolari erano giá pronte quando loro governavano la cittá. Giá allora furono vandalizzate. Ora sono completamente distrutte.

spoletino verace

20 giorni fa

Sicuramente non sono a favore dell'attuale sindaco ma,cosa avete fatto quando eravate voi al governo?

Remo

20 giorni fa

Cintioli, vedo che gli stanno molto a cuore le segnalazioni e proposte di questi gruppi, tanto da denigrarli sempre, come mai? Chi difende? La mediocritá delle proposte non meritano le sue riflessioni? Le ricordo solo le proposte per il post terremoto, le scuole, quelle per la ripartenza delle Ass. di categoria per il dopo Covid, le altre passate come la scuola Montessoriana, i denari per il recupero di Monteluco e L’asfaltatura della Protte - Beroide, il palazzo INPS, Piazza d’Armi, la caserma dei Vigili del Fuoco......, ora rifletta lei, se vuole!

Luigi cintioli

21 giorni fa

Gli spoletini senza le vostre illuminate idee sarebbero giá alla miseria. Perché non riflettete su questa grande frase Escludere cose mediocri, per fare posto a cose grandi Aldo Moro Luigi cintioli

Moreno angeli

21 giorni fa

Solo una precisazione per colui che ha scritto l'articolo.I lavori non sono stati ultimati 4 anni fa, ma dicembre 2013 ed allacciati i primi mesi del 2014 con le forniture di acqua luce gas. Solo una piccola precisazione!!!! Che pena!!!!!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.