cultura e spettacolo

Entro l'estate il 63° Festival dei Due Mondi

 

Questa l’ipotesi arrivata al termine del CdA della Fondazione. Individuate le date: dal 27 al 30 agosto 2020. Entro 10 giorni Ferrara presenterà una proposta alla Fondazione e al MiBACT

 

Il 63° Festival dei Due Mondi potrebbe essere organizzato in estate. È questa la notizia che arriva al termine del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Festival. Un programma ridotto rispetto a quanto presentato ufficialmente dal direttore artistico Giorgio Ferrara il mese scorso, ma comunque un segnale che potrebbe essere importante e non solo per Spoleto e per l’Umbria.


Quattro i giorni di programmazione, dal 27 al 30 agosto 2020da giovedì a domenica. Il Maestro Ferrara, nei prossimi dieci giorni, dovrà sviluppare una proposta, un sorta di piano di fattibilità legato agli spettacoli da inserire nel programma, per quella che potrebbe essere la prima edizione, in oltre 60 anni di storia,organizzata in un periodo diverso da quello abituale (fine giugno - metà luglio) e per una durata inferiore ai tradizionali 16-17 giorni. La proposta, che quasi sicuramente vedrà tra le location Piazza Duomo, verrà presentata direttamente alla Fondazione Festival dei Due Mondi che, una volta valutata e approvata, dovrà comunicarla al Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (MiBACT) per l’approvazione finale.

Per permettere a Giorgio Ferrara di seguire fino in fondo l’organizzazione della 63ª edizione il suo incarico è stato prorogato fino al 31 agosto 2020. Conseguentemente Monique Veaute sarà il nuovo direttore artistico del Festival a partire dal 1 settembre.



I commenti dei nostri lettori

roberto

1 mese fa

ha detto tutto marco marcucci

marco marcucci

1 mese fa

Parlo da tecnico teatrale e mi permetto di dire,che dal nostro punto di vista,non ci sarebbero problemi di nessuna natura ad allestire una edizione del festival interamente in spazi all' aperto.Noi giá sfruttiamo annualmente il Teatro Romano, Piazza Duomo e il Chiostro di San Nicolò e se serve si potrebbero utilizzare altre piazze..Quindi il mio ragionamento è questo.:Se dal Ministero della Salute danno le autorizzazioni a fare il festival,perchè limitarlo a solo 4 giorni .Probabilmente non tutte le compagnie saranno in grado di esibirsi,ma sicuramente per fine agosto la maggior parte si.,e quindi non dico di mantenere tutto il programma presentato il mese scorso ,ma un programma con almeno due week end di spettacoli,più o meno come dice il Sig.Portafuga nella risposta sopra.Noi lavoratori dello spettacolo precari da sempre e per sempre senza nessun ammortizzatore sociale ci auguriamo che questa proposta venga analizzata in maniera seria.Scritturare tecnici apprezzati in tutta Italia per una sola settimana di lavoro ,tra montaggi spettacoli e smontaggi ,mi sembra una proposta perlomeno discutibile,considerato che viviamo di questo lavoro.Spero che il Ministero dello spettacolo o chi per esso decida per un programma più lungo.Concludo dicendo che il ROF (Rossini Opera Festival)di Pesaro ,cittá colpita dal covid19 molto di più diSpoleto pur cambiando programmazione non ha diminuito la durata e partirá il giorno 8 Agosto per concludersi il 21 sempre di agosto.

Diogene

1 mese fa

4 GIORNI AD AGOSTO , STUDIATI E BEN PROTETTI , POSSONO SERVIRE A NON PERDERE DEI CONTRIBUTI MOLTO IMPORTANTI PER IL FESTIVAL E LA CITTA'. CAPISCO TUTTI I TIMORI MA PER AGOSTO SPERO CHE IL VIRUS SI SMORZERA' A N D R A' T U T T O B E N E ! ! !

Enrico Ricci

1 mese fa

Signora Costanzi,si sta parlando di fine agosto,mancano ancora quattro mesi..Perchè è così pessimista?Se si faranno delle manifestazioni significa che il Ministero della Salute ha dato l'ok.La vita dovrá andare avanti oppure spera di rimanere a casa tutto l'anno?

portafuga

1 mese fa

Perchè solo 4 giorni?Se c'è la possibilitá di farlo,non ha senso una durata così breve.Se come sembra,potranno utilizzare soltanto gli spazi all'aperto,i costi di allestimento saranno eccessivamente gravosi e non verrano ammortizzati in pochi giorni.Probabilmente molti spettacoli non si potranno fare, ma secondo me ,bisognerebbe sfruttare almeno due fine settimana.Un festival che potrebbe durare dal 20-21 agosto fino al 30.Poi bisognerebbe considerare le maestranze che facendo un lavoro precario tirerebbero una boccata di ossigeno con una durata più lunga del Festival.

Antonio L.

1 mese fa

C'è il rischio che si sovrapponga con qualche sagra?

Mariateresa costanzi

1 mese fa

Spero che questa follia non venga presa in considerazione consapevole dei mancati guadagni del tessuto spoletini credo sia opportuno pensare alla pericolositá di arrivi di persone che arrivano da altri paesi gli stessi. Virologhi temono un altra ondata del virus credo sia più importante la salute che iprogetti del signor Ferrara. Non ultimo pensiamo che la nostra cittá anzi per meglio dire l Umbria è una regione di anziani a voi le conclusioni.

Matteo

1 mese fa

È inutile, Giorgino non vuol mollare l'osso. 💸💸

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.