sport

Confermato il Gp di Enduro a Spoleto ma il Motoclub avvisa: 'A 98 giorni dal via nessuna risposta scritta dal Comune alle nostre richieste'

 

Da definire ancora servizi e l'ammontare del contributo erogato dall'Ente. 'Ci saremmo aspettati maggiore vicinanza nei confronti di un evento che nel 2017 ha portato in città 35 mila persone'

 

Aspetta risposte scritte dal Comune il Moto Club Spoleto. L’associazione, che nel 2021 festeggerà i 100 anni dalla nascita, si sta infatti occupando dell’organizzazione del Gran Premio d’Italia valevole per il Campionato del Mondo di Enduro che si svolgerà in città dal 4 al 7 giugno tuttavia, a 98 giorni dal via, sono ancora diversi i punti da chiarire con il Municipio. 


A partire dall’ammontare dei fondi erogati dall’Ente. “Si è parlato di un contributo di 10 mila euro - ha spiegato ieri il presidente Daniele Cesaretti nel corso di una conferenza stampa - ma auspico che il Comune decida di rivederne l’entità e ce lo comunichi ufficialmente visto che parliamo di una rassegna che nel 2017 ha portato a Spoleto oltre 35 mila persone e generato un importante indotto economico. Il budget che dobbiamo raggiungere si aggira sui 150 mila euro e questa mancanza di comunicazione non ci agevola. Inoltre abbiamo fatto richiesta di alcuni servizi: anche in questo caso non è pervenuta nessuna risposta. Nelle ultime ore ci sono stati dei contatti con il presidente del consiglio comunale Sandro Cretoni ed altri consiglieri ma soltanto a livello verbale. Ci saremmo aspettati maggiore sostegno e vicinanza da parte dell’Amministrazione, anche alla luce del fatto che dal 2017 abbiamo organizzato una tappa del Mondiale enduro, due dell’Europeo e 8 del Campionato italiano. Un palmares che in città non tutti possono vantare”.

A fornire le prime risposte ci ha pensato il dirigente della direzione “Cultura e programmazione economica” Sandro Frontalini, presente all’incontro. “La Giunta non ha mai messo in dubbio le qualità e le capacità organizzative del Moto Club, e lo dimostra la decisione di inserire l’iniziativa tra i grandi eventi. L’ufficio stampa e la polizia municipale saranno a totale disposizione ma per la quantificazione esatta dei fondi bisognerà attendere l’approvazione del bilancio previsionale”.

Pronta la replica di Cesaretti: “Noi andiamo avanti, nonostante tutte le difficoltà odierne. Un gruppo di imprenditori ci ha voluto fare da garante e a breve presenteremo il programma completo, che sarà ricco di appuntamenti: le gare si terranno in località Ponte Camerata - ha affermato - mentre il paddock verrà allestito nella zona di viale Trento e Trieste. Lo stadio ospiterà la cerimonia di inaugurazione, spettacoli con i comici di Zelig e Colorado, esibizioni freestyle, meet and greet con i piloti e gare di minienduro con protagonisti oltre 100 bambini. Abbiamo poi preparato uno spot che dal 4 maggio sarà trasmesso su Sky Sport e stipulato un accordo con una società del settore per quanto riguarda il servizio di ticketing. Ce la stiamo mettendo tutta e confidiamo quindi nella massima collaborazione del Comune”.



I commenti dei nostri lettori

OPEN YOUR EYES

3 mesi fa

Senza essere strateghi di Marketing territoriale. Ma se un evento ti porta 35.000 persone... vorrai spendere almeno 1 euro a persona considerando il ritorno economico che ha per tutta la cittá? Una sola persona quanto spende in cittá? Vuoi che quell'euro non torna? Bisognerebbe fare l'elenco degli eventi per partecipanti e poi distribuire il budget di promozione del comune in base a quel numero. Tutto il resto, sono favori ad personam e non per la cittá e per i cittadini. Sarebbe ora che chi amministra i nostri soldi , pagati sotto forma di tasse detratte dal guadagno del nostro lavoro ( non dimentichiamocelo ) , tenesse conto di quanto fa tornare alla cittá.

Giovanna

3 mesi fa

Nel 2017, il SINDACO c'era, si chiama a FABRIZIO CARDARELLI, dopo 20 mesi di sede vacante (diritto canonico) o ANTISINDACO, l'unica speranza è che tra 98 giorni l'aria sia cambiata, altrimenti il corona virus sarebbe il nulla a confronto.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.