società

Avviato l’iter per la realizzazione delle due aree camper in via del Tiro a Segno e in via Fratelli Cervi

 

Stipulate le convenzioni e affidata ai tecnici la progettazione. 114.000 la spesa complessiva. L’assessore Flavoni:”Poter disporre di queste zone attrezzate è un elemento qualificante per la città”

 

Stipulate con Umbria TPL e Mobilità Spa e TPL Mobilità Scarl le convenzioni per la disponibilità delle due aree camper di via del Tiro a Segno e via Fratelli Cervi (piazzale interno ex ferrovia Spoleto-Norcia). La stipula rientra tra i passaggi necessari che il Comune di Spoleto era tenuto a formalizzare, per proseguire l’iter di realizzazione delle 30 piazzole destinate ad accogliere i camper. Dopo aver infatti ottenuto, nel dicembre scorso, l’assegnazione di € 114.000 


per la realizzazione di 20 piazzole in via F.lli Cervi (€ 76.000) e 10 in via del Tiro a Segno (€ 38.000), il Comune di Spoleto sta affidando in questi giorni gli incarichi per la redazione dei progetti esecutivi entro i termini previsti dal decreto n° 154 del 9 dicembre scorso. 

“La possibilità di avere finalmente a Spoleto due aree camper regolarmente attrezzate – ha dichiarato l’assessore all’urbanistica Francesco Flavoni – è un elemento qualificante per la città, in quanto supera una criticità annosa. Questo non solo ci permetterà di essere una meta turistica anche per una fetta importante di viaggiatori che sono stati sempre tenuti lontano, ma garantirà la riqualificazione di due spazi molto centrali e funzionali per gli spostamenti dei camperisti nel territorio e verso il centro storico”.

Il progetto, che riguarderà un’area di 2000 mq in via F.lli Cervi e 1000 mq in via del Tiro a Segno, dovrebbe essere approvato entro il mese di maggio, per poi procedere successivamente alla gara d’appalto per l’affidamento dei lavori. Da programma gli interventi verranno eseguiti durante i mesi estivi per avere la piena disponibilità delle aree camper entro l’autunno.



I commenti dei nostri lettori

OPEN YOUR EYES

9 mesi fa

Magari adesso però pubblicizzatele a dovere, no come sempre che si fanno le cattedrali nel deserto vedi la mobilitá alternativa, sottoutilizzata dagli Spoletini e tenuta nascosta ai turisti. Contattate i gruppi di camperisti sui social, fate un minimo di pubblicitá sulle riviste specializzate dei camperisti . E' ora di cambiare logica....se si spendono 114.000 euro di nostre tasse, si dovrebbe spendere anche qualcosa per farle funzionare e promuoverle. Parole al vento? Speriamo di no...

luciano

9 mesi fa

Bene, era ora, il turismo itinerante non e da sottovalutare per una cittá turistica.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.