sport

GUATIERI, ORA LO SPOLETO E' TUTTO SUO

 

L'ATTACCANTE NOVARESE A QUOTA 5 GOL

 

Lo Spoleto ha sprecato l’occasione per fare il salto di qualità e ha spalancato le porte della zona promozione alla Narnese, che ora viaggia a pari punti (36) ma con una vittoria in più. La giornata un po’ sotto tono degli attaccanti biancorossi ha reso amaro il pomeriggio del tecnico Gagliarducci e ha esaltato la combattività dell’Ellera, bravo a sfruttare una indecisione della barriera spoletina sulla punizione di Ayila.


La parola d’ordine è resettare la prestazione contro il fanalino di coda e guardare alle prossime due partite che potranno segnare lo spartiacque del campionato dei biancorossi: domenica contro l’Orvietana e sabato prossimo a Bevagna contro la Tiferno. Cristiano Gagliarducci, al Franchi di Montefalco, ha già iniziato lo studio intensivo della formazione guidata da quel vecchio saggio del calcio umbro che risponde al nome di Silvano Fiorucci. E per l’assalto alla squadra della Rupe servirà un’altra prestazione di spessore di Pietro Guatieri, il “Folletto” novarese che festeggia il suo diciottesimo compleanno con il calcio, visto che ha iniziato subito dopo aver messo da parte biberon e pannoloni: a soli quattro anni. Scherzi a parte, Guatieri è il “jolly” offensivo capace di dare brillantezza e velocità alla manovra di questo Spoleto. Senza disdegnare di presentarsi puntuale all’appuntamento con il gol. Proprio come domenica scorsa. Guatieri può essere l’arma anti-Orvietana. Lo snodo all’orizzonte è di quelli davvero significativi per la capolista, perché la trasferta al “Muzi” di Ciconia non può mai considerarsi banale e quest’anno sarà ancora più intrigante per la presenza da ex di Missaglia e Mortaroli. Ma potrebbe essere anche la sua partita; quella di Guatieri. Che riavvolge il nastro su un mese costellato da ombre (l’infortunio al naso) e luci: il gol di domenica scorsa. “Anche se sono soddisfatto, posso definirla un’emozione a metà perché l’obiettivo era quello dei tre punti – dice l’attaccante classe 1998 -. Dopo l’operazione al naso del 17 dicembre scorso ( frattura scomposta procuratasi durante la partita contro il Pontevalleceppi ndr), essere tornato a segnare è stato come una liberazione. Da quel momento mi sono sentito più sereno. Martedì abbiamo ripreso gli allenamenti al Franchi di Montefalco con la massima concentrazione per preparare al meglio il confronto di domenica prossima in casa dell’Orvietana”.

Cinque gol. Pochi o tanti per un attaccante esterno come lei?

 “Non posso che essere contento, ma non mi accontento – sottolinea Guatieri - e ne vorrei aggiungere altri ai due che ho segnato nella partita contro l’Assisi Subasio, quello emozionante nel derby contro la Ducato, l’altro contro il Pontevalleceppi, ed infine l’ultimo di domenica scorsa. Il merito poi va condiviso con i miei compagni di squadra perché ogni passaggio che precede un gol è fondamentale per la sua realizzazione”.

Guatieri, i tifosi vogliono subito la prossima prodezza, in una delle sfide che hanno segnato la rivalità degli ultimi anni: il derby del duomo. Che partita sarà?

 “Nel girone d’andata, l’Orvietana è stata una squadra tatticamente molto “alta” e che ci ha pressato sin dalla nostra metà campo – conclude - Fisicamente poi ci ha impegnato molto. In questi giorni stiamo preparando la partita nel migliore dei modi e credo che riusciremo ad ottenere un buon risultato”. Magari con un altro gol del “Folletto”.

(Per l’intervista si ringrazia l’Ufficio Stampa dello Spoleto calcio).



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.