sport

CLITUNNO, SOTTO CON IL CASTELLO PER LA FINALE DI COPPA

 

 

Il bello viene adesso,ma anche il difficile. La Clitunno dei record (miglior attacco del girone B con 44 reti), la Clitunno che sa solo vincere, la Clitunno che sogna legittimamente la promozione in Eccellenza, è attesa da una settimana di fuoco. Si comincia oggi con la semifinale di Coppa Italia al Bernicchi di Città di Castello contro il F.C. Castello, attualmente terzo in classifica nel girone A, si finisce domenica al Conte Rovero con lo scontro d’alta quota con il Massa Martana


Nel cammino di Coppa, la squadra del tecnico Fabrizio Giusti ha eliminato nella fase eliminatoria la Julia Spello, Vis Foligno e Viole battendo poi lo stesso Massa Martanasia all’andata che al ritorno. Il returnmatch contro i tifernati, guidati dall’ex Sansepolcro Davide Mezzanotti, si disputerà il 5 febbraio. I padroni di casa hanno, invece, eliminato Selci Nardi, Montone e Pietralunghese, imponendosi nel doppio confronto con il Casa del Diavolo ai quarti.Quasi d’obbligo che Giusti ricorra al turn over facendo ruotare tutti gli elementi a disposizione. Per questo motivo, non si esclude il rientro sin dall’inizio del “gaucho” Jesus Leandro Calamita, che domenica ha disputato circa metà della ripresa contro il Montefranco al posto di Gjinai. Probabile anche il rientro di Paci al posto di Salvucci che non è al meglio della condizione fisica. Questa, dunque, la probabile formazione.

CLITUNNO: Cimarelli; Lucentini, Cuna; Paci, Bucciarelli, Baldoni; Gjinaj, Rosi, Conti (Calamita), Cavadenti, Kerjota.

Arbitra (fischio d’inizio ore 20) l’eugubino Aloi, che vanta 10 gare in Eccellenza e 25 in Promozione, coadiuvato da D’Andola e Vagnetti di Perugia.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.