sport

SPOLETO, PER STENDERE L'ANGELANA BASTA UN GOL DI COPPOLA

 

 

Dieci e lode. Vola lo Spoleto e fa sognare i tifosi biancorossi, trascinato in quota promozione da una rete di Coppola, il ragazzino con licenza di segnare. Unavittoria, quella conquistata al Palmieri di Bevagna contro una Angelana in preoccupante caduta libera, che consente ai biancorossi di allungare sulle inseguitrici Tiferno e Sansepolcro, scivolate clamorosamente in casa. Gagliarducci anche stavolta è stato costretto a mescolare le carte per le assenze per infortunio di Daleno e Tommaselli, oltre a quella dello squalificato De Paolis


Ma, con la rosa che ha a disposizione, l’uomo di Colleferro può permettersi l’imbarazzo della scelta. Così, a far coppia con Scipioni c’è il romagnolo Mechetti. In avanti, invece, Luparini si riprende una maglia da titolare tornando a far coppia con Veneroso, mentre Di Patrizi e Guatieri assicurano corsa e fantasia alle loro spalle. In panchina c’è la novità Migni(2002) alle spalle di Palanca. Poca cosa l’Angelana di Sandreani, che ha badato solo a difendersi aggrappandosi alle parate di Mazzoni ed ai pali. Non fosse altro perché il bottino dei biancorossi sarebbe stato ben più cospicuo. Insomma, facendo il conto delle occasioni, il risultato non premia abbastanza la squadra di Gagliarducci. Eppure, il primo pericolo lo ha corso la porta di Palanca, quando complice una topica di Mechetti (26’) l’Angelana si è ritrovata una ripartenza bella e pronta. Il tiro ad incrociare dalla sinistra di Flavioni, però, è da dimenticare. Poco dopo, lo Spoleto va anche in gol con una conclusione dal limite di Luparini, ma l’arbitro annulla perché al momento del centro di Guatieri la palla ha varcato la linea di fondo. Luparini sale di giri ed al 32’incorna sul palo una punizione calibrata di Ferreira dalla sinistra. Sulla ribattuta irrompe Mechetti, ma la difesa angelana riesce a ribattere. 

SVOLTA - Dopo un sinistro “telefonato” di Veneroso sulla sponda dell’onnipresente Luparini (42’), arriva finalmente il gol partita. E’ Guatieri (44’) a servire un centro al bacio sul secondo palo sul quale si avvita la testolina di Coppola indirizzando il pallone laddove Mazzoni non può arrivare. Dopo il gol, l’arbitro Sgromanda tutti a prendere un tè caldo.

Nella ripresa, invece, lo Spoleto ha alzato il baricentro con Missaglia(un attaccante puro) che ha preso il posto di un centrale difensivo: Mechetti. E la partita è rimasta saldamente in mano ai biancorossi che sono subito ripartiti in avanti ed hanno sfiorato (9’)il raddoppio con un colpo di testa di Luparini su centro del suo “gemello del gol” VenerosoMazzoni, però, è stato bravo a deviare sulla traversa. Gagliarducci ha richiamato Di Patrizi, con le gambe ferme, ed ha inserito Menegat per aggiungere dinamismo. Poi, l’uomo di Colleferro si è affidato al suo “stellone” portafortuna: quel Mortaroli che lo ha salvato dalla sconfitta a Castel Delo Piano. Mossa azzeccata, perché l’ex Orvietana sfiora l’incrocio (25’) con una conclusione dalla sinistra. E l’Angelana? Una punizione di Nanni ed un tiro alle stelle del veteranoPasseri sono un po’come il canto del cigno per la squadra di Sandreani. La barriera dello Spoleto ha respinto l’ultimo assalto, dando il via alla gioia sfrenata dei giocatori di Gagliarducci.

SPOLETO (4-2-3-1): Palanca, LaboniaMechetti (1’st Missaglia), Scipioni, Coppola,  Priorelli, Lira FerreiraVeneroso(45’st Brace), Di Patrizi (17st Menegat), Guatieri (30’st Marinaro), Luparini (22stMortaroli). A dispMigniGargiuloMuhammed,CisseAll Gagliarducci

ANGELANA (3-5-2): MazzoniMaraniCeccarelli (38’st Marchi), Nanni, BazzucchiBarbacci, Bartolini, Stucchi, Flavioni, Passeri, Confessore (23’st Morlandi). A dispFarittiCammerieriBerardiGordiCirocchiKonan. All. Sandreani

Arbitro: Sgro di Albano Laziale.

Rete: 44’ pt Coppola.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.