sport

Alla Clitunno basta un tempo per regolare il Petrignano

 

 

Prendiamo a calci la scaramanzia, nessuno incroci le dita se scriviamo che questa Clitunno è destinata a vincere il campionato. Nel giorno in cui tutti aspettavano il "Principe del gol" Gjinai, ecco che


brilla il "gemellino" Kerjota. Che non si è fatto pregare per mettere la palla in gol in appena un quarto d'ora. Poca cosa il Petrignano, tenuto in piedi da un coraggioso Caporali in panchina, e che dovrà sgomitare molto per salvarsi. Almeno quello visto al "Conte Rovero". Una allegra "banda del buco" davanti ad un portiere come Brufani che ispira solo tenerezza. La Clitunno ha maramaldeggiato in lungo ed in largo e già dopo 2' ha sfiorato il vantaggio su una furbesca incursione di Lucentini, che serve in area Gjinai. Da una posizione defilata sulla destra, uno come lui, di solito non perdona. Che non sia la sua giornata lo si capisce quando grazia Brufani, il quale respinge di piede. Il "Principe", allora, decide di mettersi a giocare per la squadra e rapina un pallone al pastore del presepe petrignanese, Bucarelli. L'albanese centra dall'out di destra un pallone sul quale c'è scritto "basta spingere" e Kerjota non perdona. E'la Clitunno che passa sulla corsia di sorpasso quando Brucchietti regala il pallone al solito Gjinai. Sull'attaccante vanno a chiudere in due, ma il "Principe" entra in area dalla destra, finta la conclusione e fa il paggio al solito Kerjota che si avventa sulla palla. Goffo il tentativo di Brufani di ricacciarla dalla porta, che non inganna nessuno. Tanto meno la guardialinee Trotta, davvero impeccabile nel suo compito di assistente arbitrale. Caporali, che vede sin troppo, cambia le carte in tavola affidandosi all'usato sicuro del vecchio Faloia e cambiando posizione ai due esterni Cicchi e Listini. La squadra di Giusti si specchia sul suo tesoretto ed allenta la presa. Calamita può concedere il tris con un perfetto stacco aereo (22'), ma l'arbitro vede un fuorigioco dello stesso "gaucho" di Rosario. L'unico sussulto per i padroni di casa lo provoca un tiro dalla distanza di Cicchi (29') che termina sopra la traversa. Nella ripresa, ritmi alla clorofilla con Bucciarelli che fa a sportellate con Ombga Manga vincendo nettamente il duello rusticano. Gjinai ci prova da buona posizione, ma non è la sua giornata. Il Petrignano ringrazia e, solo la bravura di Cimarelli, nega agli ospiti il gol della bandiera con Righetti che, sugli sviluppi di un corner (25') conclude a botta sicura. Sul pericoloso tapin Ombga Manga ciabatta spedendo incredibilmente fuori. Una vittoria che regala di nuovo la vetta alla Clitunno complice la nuova sconfitta del San Venanzo ed il pareggio casalingo del Viole.

CLITUNNO (4-3-1-2): Cimarelli; Lucentini, Rosi, Bucciarelli, Campana; Santoni (22'st Scavazza), Salvucci, Paci (35'st Rossi); Kerjota (40'st Scarabottini); Calamita, Gjinaj. A disp. Mariani, Pinchi, Stella, Locci, Conti, Boraschini. All. Giusti
PETRIGNANO (4-4-1-1): Brufani; Mawas, Bucarelli, Bruchietti, Mosconi (30'st Valenti); Listini, Siniscalco (25'pt Faloia), Xholi (10'st Casale), Cicchi (18'st Casagrande); Righetti; Ombga Manga. A disp. Galli, Zorzan, Manfroni, Ceccarelli, Miccichè. All. Caporali.

ARBITRO: Donati Guerrieri di Foligno. Assistenti: Luppo e Trotta di Perugia
Reti: 6' e 15' pt. Kerjota.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.