sport

Lo Spoleto ora non può più sbagliare

 

 

Sembrerebbe essersi dimenticata dello Spoleto la buona sorte, viste le due rocambolesche sconfitte inanellate contro  Narnese e San Sisto. Tutto l’ambiente biancorosso, infatti, si è dovuto risvegliare bruscamente da un bel sogno. Ed oggi, dopo le ultime battute d'arresto , bisogna iniziare a guardarsi alle spalle se si vuol mantenere almeno la posizione nei play-off. 


La vetta è distante cinque punti, una distanza ancora colmabile, ma in questo momento della stagione, la Narnese, e soprattutto la Tiferno sembrano aver preso il ritmo giusto per tentare la fuga. Alle spalle della Gagliarducci's band, Angelana e Lama, rispettivamente quarta e quinta forza del torneo, si avvicinano pericolosamente, cosi come il Sansepolcro e l' Orvietana.

Contro il San Sisto la prova d’orgoglio c'è stata, ed i ragazzi di Gagliarducci hanno dimostrato di aver assorbito la batosta rimediata  dalla Narnese, ma proprio sul bello ed in pieno recupero, oltretutto dopo il vantaggio iniziale scaturito su un autogol di Fiorucci, è arrivata la beffa con la rete del bomber perugino Russo, che ha significato  per i biancorossi il secondo stop consecutivo.

Domani (domenica ndr) arriva la Trasimeno, una  squadra che in estate si era candidata ad occupare posizioni di vertice, ma che invece, dopo dodici giornate, si trova ad annaspare nei bassifondi della classifica. La squadra lacustre, guidata dal tecnico Farsi, è  infarcita di nomi "altisonanti". Basti citare i vari Moyano, Guasticchi, Battistelli, Bracalenti, Ventanni  e Miccio. Una potenzialità rimasta allo stato delle buone intenzioni, visto che la formazione perugina non è ancora riuscita a trovare il bandolo della matassa per disputare un campionato di vertice.

Lo Spoleto, tuttavia, non può più sbagliare, soprattutto perchè deve capitalizzare al meglio il fattore casalingo, e la sfida del “ Palmieri “ è già da dentro o fuori. Il ritorno di Palanca tra i pali (il giocatore dovrebbe essere tesserato oggi ) e l' arrivo di bomber Missaglia alla riapertura delle liste, sono la dimostrazione che l’ambiente e soprattutto  la società  ci credono. Domenica, in campo, sarà uno Spoleto che venderà cara la pelle

Questa la probabile formazione.

SPOLETO (4-3-3): Cosimetti, Labonia, Coppola, Lira Ferreira, Daleno, Tommaselli, Guatieri, Priorelli, Mariano, Veneroso, De Paolis. All. Gagliarducci.

Arbitro: Aloi (fischio di inizio ore 14,30) di Gubbio.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.