sport

Spoleto, sfida a due per difendere i pali

 

 

Storie di intrecci, nodi da sciogliere, ipotesi future. I secondi riguardano il nuovo guardiano dei pali dello Spoleto. Che ha aperto le operazioni di mercato con l’ingaggio di Palanca (33), svincolato dal Trasimeno con il quale non era comunque mai stato tesserato. Palanca torna tra i pali della porta biancorossa, che aveva già difeso in un lontano passato (2006-2007) la porta della allora Voluntas Spoleto. Anche in quella occasione arrivò nel mercato invernale, dopo aver iniziato la stagione con l’Orvietana. Un segnale, e non di poco conto, nelle gerarchie dei portieri


a disposizione di Gagliarducci. Dopo le ultime prestazioni, si è incrinata la fiducia dello staff tecnico in Cosimetti? Saranno i prossimi giorni a dire se l’idillio fra il portiere ex Trestina e lo Spoleto è già arrivato al capolinea. Non si può parlare di strappo, ma sicuramente pesano gli errori nel big match contro la Narnese. Cosimetti, comunque, dovrebbe restare. Ma avrà un concorrente molto agguerrito per la maglia da titolare. Le condizioni fisiche di Palanca, reduce da un infortunio, sono un rebus. Che andrà sciolto nei prossimi giorni. Di sicuro, il “portierone” folignate è capace di grandi parate, ma anche di papere clamorose. Come quella di cui fu autore in una partita in maglia biancorossa, quando si fece sfilare il pallone sotto la pancia. Succede. Anche ai fuoriclasse.

Chi non ricorda la clamorosa topica del portiere milanista Pepe Reina contro il Genoa ed il suo successivo rigore parato? Intanto, la società della “Real Casa” saudita ha puntellato anche l’attacco con l’ingaggio di “Missile” Missaglia (35), che dopo aver chiuso il suo rapporto con il Soci (Promozione Toscana) sarà tesserabile da lunedì prossimo data di riapertura delle liste di trasferimento. Ma il mercato in entrata non finisce qui, perché ci sono da colmare due caselle: quelle lasciate vuote dai centrocampisti Pocholo (25) e Rondinelli. Il direttore sportivo in pectore Multineddu ha una agenda piena zeppa di nomi. Qualche “pezzo da novanta”, disposto a scendere dalla serie D, arriverà sicuramente. 

Giudice sportivo – La squalifica per un turno a Scipioni è puntualmente arrivata. Meno attese, invece, le 250 euro di multa per offese alla coppia di assistenti arbitrali nel dopo partita con il San Sisto.



I commenti dei nostri lettori

Vedute strategiche di un tifoso.

1 anno fa

Per risollevare le sorti dello Spoleto Calcio non basta una sola "Palanca" ma ci vogliono "Multineddu* palanche"! E se le "Pocholo, Rondinelli" che aveva se ne sono volate via per svernare , è meglio che i nostri nuovi "Soci" le rimpiazzino con qualche altro "Missile" ad ampio raggio. A patto che non facciano cilecca!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.