società

Il Comune di Spoleto contro i ratti del centro storico

 

Le segnalazioni arrivano sopratutto da via Pasquale Laureti

 

Lotta ai ratti da parte del Comune di Spoleto per garantire la salute pubblica dei cittadini. L'amministrazione, nei giorni scorsi, con una specifica determina dirigenziale, ha deciso di indire una nuova procedura in economia con indagine di mercato, avente a oggetto i servizi di disinfestazione e


 derattizzazione per la durata contrattuale di 36 mesi, per l'importo posto a base di gara di euro 48 mila euro. La decisione arriva anche dopo i malumori di alcuni cittadini del centro storico, che lamentavano una vera e propria invasione del centro storico da parte dei topi e si appellavano al Comune e all'Asl per avviare le operazioni di derattizzazione. Una situazione critica, tanto da costringere chi vive al centro storico a dover tenere porte e finestre di casa serrate per la paura che gli sgraditi ospiti possano entrare all'interno delle abitazioni. Le maggiori segnalazioni arrivano da via Pasquale Laureti, dove i residenti hanno informato della situazione, la polizia municipale, la quale, da prassi, tramite uno specifico modulo, ha avviato le procedure attraverso l'ufficio ambiente per predisporre l'intervento di derattizzazione. A destare allarme sono le problematiche di carattere igienico che possono venire a crearsi a causa della presenza dei topi. Questioni di carattere igienico che preoccupano anche i residenti di via Valadier, con la presenza dei topi a due passi dal nosocomio cittadino. Ora l'amministrazione comunale passa ai fatti, con questa determina che mira ad indire una procedura in economia, volta ad individuare una ditta che possa occuparsi della derattizzazione e disinfestazione non solo delle zone centrali della città, ma di tutto il territorio spoletino, per garantire la salute pubblica dei cittadini. Un servizio che durerà 36 mesi e per il quale il Comune spenderà 48 mila euro.



I commenti dei nostri lettori

mirko venturi

5 anni fa

Guarda caso proprio da via pasquale laureti........nessuno porta l'anello al naso da agganciare al ferroviere.......Questa amministrazione (centro destra più destra che centro) solo bassa politica se si può chiamare politica.

Renzo Restani

5 anni fa

D'accordo con l'intervento de "Il Corvo dell Rocca" e segnalo anche che bisognerebbe eliminare, se non tutti, comunque un grande numero di piccioni e punire coloro che danno loro da mangiare buttando in strada pane e residui di cibo. Ciò determinerebbe una maggior pulizia del Centro Storico ed una riduzione dei costi di pulizia (uso di acqua e disinfettante in quantitá).

Alessio

5 anni fa

veramente io abito in centro e ne ho dovuti uccidere più di uno quest'estate...anche perchè c'è chi ha i giardini e non si cura della presenza dei topi e dei terrazzi e tetti adiacenti.... non ci sono più i gatti randagi di una volta...

Il Corvo della rocca

5 anni fa

Si spera che in questo caso gli animalisti siano più comprensivi.

GIOBATTA

5 anni fa

VOGLIO ANCHE RICORDARE A CHI DI DOVER CHE A S.CHIODO VIA DELLA ACCIAIERIE NON SI VIVE PER LE ZANZARE E INSETTI VARI

LILLI FILIPPO

5 anni fa

I TOPI STANNO OCCUPANDO TUTTE LE ZONE . PERSONALMENTE SONO ANNI CHE STO SCRIVENDO LETTERE PER RICHIESTA DI INTERVENTO ALLA BONIFICA PER I FOSSI, AL COMUNE PER LA ZONA DEL BORGACCIO E SAN PAOLO. ULTIMA AL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DEL TRIBUNALER DI SPOLETO. BISOGNA PULIRE !!!! ATTORNO AI CASSONETTI E' UNA TAVOLA IMBANDITA NESSUNO CHE PASSI A PULIRE. SPOLETO E' SPORCA E NELLA SPORCIZIA I TOPI BALLANO.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.