economia

Popolare di Spoleto: segnali positivi dalla relazione semestrale

 

In crescita patrimonio, impieghi e coefficienti

 

Tempo di bilanci di medio termine per la Banca Popolare di Spolettempo di bilanci di medio termine per la Banca Popolare di Spoleto. Il Consiglio di Amministrazione della Bps si è riunito nella giornata di oggi, 6 agosto, per approvare


la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. Di seguito i principali dati economici comunicati dal cda:

a 32 milioni e 900 mila euro ammonta il risultato della gestione operativa del primo semestre 2015, con 24,3 milioni di euro di rettifiche sui crediti per un risultato netto di 6 milioni e 100 mila euro. La raccolta totale passa da 3 miliardi e mezzo a 5 miliardi e 400 mila euro, dei quali 3,4 miliardi frutto della raccolta diretta (contro i 2,6 registrati in precedenza) e i restanti 2 miliardi provenienti dalla raccolta indiretta (contro i 900 mila euro dello scorso anno).

Sale di un miliardo tondo tondo - da 2,3 a 3,3 - il totale degli impieghi alla clientela, mentre scende in maniera significativa - dal 6,89 al 4,93% - il rapporto "sofferenze nette/impieghi netti. Scende, inoltre, la percentuale di copertura delle sofferenze, che passa dal 68,1 al 61,71%: Banca Popolare giustifica tale calo con la cessione di crediti a sofferenza per circa 102 milioni di euro, definiti "pressoché totalmente svalutati".

Il patrimonio netto dell'ex banca spoletina passa da 173 milioni a circa 255, dei quali 251,6 milioni di fondi propri. Salgono anche i principali coefficienti: il Cet1 passa dall'8 al 9,4%, mentre il Total capital ratio cresce di un punto: dall'8,9 passa al 9,9%. Tutti i dati suindicati sono stati forniti dalla stessa Banca Popolare di Spoleto.



I commenti dei nostri lettori

open your eyes

6 anni fa

tutto previsto. Arrivano i commissari, svalutano di tutto e di più, la banca non vale niente. arrivano i loro amichetti di banco Desio, comprano a 4 spicci... azzerano la partecipazione dei soci di minoranza... Furto eseguito Acquisto definitivo...nonostante il TAR e i commissariamenti illegali.... e adesso giu a macinare utili che non ricadono sui soci spoletini e quindi a Spoleto. SPOLETINI SIETE PROPRIO CON LE FETTE DI PROSCIUTTO SUGLI OCCHI!!!!

il cospaiese

6 anni fa

Mai saputo che presso il Bar Api ci fosse uno sportello Bancomat. Comunque non penso che i turisti corressero a frotte per fare il prelievo. Anche perché di sportelli nel centro storico. mi sembra che ce ne siano a iosa.

Altro socio BPS ed SCS

6 anni fa

A proposito di sintonia con i Cittadini e di ascolto delle esigenze degli utenti, desidererei che qualcuno mi spiegasse perché è stato disattivato il BANCOMAT presso la stazione di servizio dell’API, che era probabilmente il più utile, il più accessibile e, soprattutto, costituiva un servizio facilmente disponibile per i turisti in arrivo. Spero che non si venga a dire che la rimozione è avvenuta per una lite condominiale con il gestore del distributore; sarebbe alquanto deprimente. Tra l’altro, l’occlusione dello sportello con un rettangolo di legno compensato ( o faesite?) lascia l’impressione, ad un osservatore di passaggio, che l’apparecchiatura sia stata asportata da una banda di scassinatori.

socio BPS e SCS

6 anni fa

Apprendiamo con piacere che, dopo diversi anni di gestioni pesantemente negative, la BPS torna a rivedere le stelle , cioè torna ad un utile significativo. Inoltre ,pare di capire che il risultato semestrale viene ottenuto attraverso una gestione molto accorta, secondo la pragmatica mentalitá LUMBARD. I parametri aziendali, sia patrimoniali che reddituali, unitamente agli indicatori di Vigilanza, sembrano ora in buona salute, dopo la cura da cavallo cui sono stati sottoposti. Adesso, sarebbe il caso di : - Avviare le procedure per il rientro , nei tempi dovuti, del titolo BPS in Borsa - Ricominciare a distribuire i dividendi, in misura significativa, per consentire ai Soci di avere qualche soddisfazione, ed in particolare alla Cooperativa SCS di continuare ad esistere senza morire di pizzichi e di stenti. Da spoletino e socio quale sono, mi auguro che la new-BPS ed il suo management sappiano sempre meglio porsi in sintonia con la Cittadinanza, con i Soci e con la realtá economica regionale.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.